Attività
15:13pm23 dicembre 2020 | mise à jour le: 23 dicembre 2020 à 15:13pmReading time: 3 minutes

La Fondazione Santa Cabrini e la generosità di Giovanni Santoianni

La Fondazione Santa Cabrini e la generosità di Giovanni Santoianni
Photo: Foto cortesiaDa sinistra: il presidente della Fondazione Santa Cabrini, Elio Arcobelli; il presidente di Groupe Santo, Giovanni Santoianni; il presidente d’ufficio della Fondazione Santa Cabrini, Charles Argento, e il direttore generale della Fondazione Santa Cabrini, Ronald Davidson

Montréal – Il 4 dicembre, nell’atrio dell’Auberge Versailles di Montréal, il presidente di Groupe Santo, Giovanni Santoianni, ha consegnato alla Fondazione Santa Cabrini un generosissimo contributo di 100 000 $.

Con la sua famiglia e i suoi cari tutti in buona salute, nonostante i gravi pericoli del COVID-19 che gravano su di loro e su tutta la popolazione, il Signor Santoianni ammette che la salute è la più grande ricchezza e che la condivisione è una responsabilità di ogni persona che ha goduto di un destino felice. Così, Giovanni Santoianni ha scelto di esprimere la sua gratitudine agli angeli dell’Ospedale Santa Cabrini, «il mio ospedale» insiste, a coloro che, da 60 anni, si prendono cura e ristabiliscono la salute dei pazienti di questo gioiello della comunità italiana di Montréal.

Al culmine della seconda ondata della peggiore catastrofe sanitaria pubblica degli ultimi 100 anni, «questo eccezionale dono del Signor Santoianni – ha spiegato il presidente della Fondazione Santa Cabrini, Elio Arcobelli – è un grande onore che riceviamo con umiltà a nome di tutti i dipendenti dell’Ospedale Santa Cabrini e del CHSLD Dante, che ogni giorno affrontano il pericolo per fornire cure di livello mondiale a tutta la popolazione».

Designato Centro COVID, l’Ospedale Santa Cabrini sta combattendo la battaglia più dura della sua storia. «Grazie al sostegno di grandi filantropi come Giovanni Santoianni – dice Charles Argento, presidente d’ufficio della Fondazione Santa Cabrini – in tempi di crisi, l’Ospedale Santa Cabrini sta consolidando il suo status di gioiello della comunità grazie alla qualità dell’assistenza e dei servizi sanitari e alla rilevanza dei suoi progetti per il futuro».

Tra questi progetti, quello che attira particolarmente l’attenzione è la costruzione di un nuovo padiglione chirurgico presso l’Ospedale Santa Cabrini, per il quale la Fondazione Santa Cabrini si è impegnata con una partecipazione finanziaria di 10 milioni di dollari, e per cui il Ministro della Salute e dei Servizi Sociali, Christian Dubé, e il Ministro responsabile per la regione di Montréal, Chantal Rouleau, hanno dato il via al progetto alla fine dello scorso novembre.

Giovanni Santoianni vede questo promettente futuro per l’Ospedale Santa Cabrini come un’opportunità per la comunità italiana di Montréal di mobilitarsi per questa grande causa e di sostenere la Fondazione Santa Cabrini nel raggiungimento di tutti i suoi obiettivi a beneficio dell’unica istituzione sanitaria di origine italiana in Nord America. Il Signor Arcobelli auspica che l’appello alla solidarietà di Giovanni Santoianni «sia ascoltato dalla comunità a beneficio di un ospedale che ha costruito 60 anni fa, che sostiene senza riserve in tempi di crisi sanitaria, e che sta aprendo la strada alla realizzazione delle sue promesse per il futuro». (Comunicato)