Attività
16:22pm13 gennaio 2017 | mise à jour le: 13 gennaio 2017 à 16:22pmReading time: 3 minutes

Nuova vita per la chiesa di Nostra Signora della Consolata

Costruita tra il 1960 e il 1961, su progetto di Patsy Colangelo, dalla Pisapia Construction Inc. la chiesa delle Nostra Signora della Consolata  si erge imponente all’incorcio tra rue Jean-Talon e rue Papineau. Nonostante la sua posizione molto favorevole e la disponibilità di spazi interni non indifferenti, nei decenni, per vari motivi, la presenza e la partecipazione dei fedeli alle attività di culto e l’accesso alle attività di contorno si è progressivamente ridotta. Padre Claudio, che fino all’autunno scorso aveva condotto la parrocchia, si era posto il problema della scarsa frequentazione ed aveva definito l’obiettivo di riportare i fedeli alla chiesa ampliando l’interesse dei parrocchiani rivolgendosi non solo alle generazioni piu` tradizionali, ma cercando di attrarre anche i giovani. Tale obiettivo era ed è stato condiviso dal nuovo parroco Padre Mario e i due sacerdoti, su suggerimento di un tecnologo ed esperto della comunicazione quale Charles Sciangula, hanno pensato di rivolgersi alla tecnologia ritenendo che questa fosse il veicolo piu`adatto a raggiungere le giovani generazioni e ad essere da queste condiviso. Un salto nelle tecniche piu`moderene del “web casting“ e della trasmissione in “streaming“ delle attività della parrocchia, e della Messa potrebbe determinare qualla svolta di partecipazione sempre ricercata. Chi desidera seguire la Messa e le attività parrocchiali messe in rete potrà farlo dal proprio computer o dal proprio cellulare.  Lo stesso Sciangula, dopo aver dotato sperimentalmente di una telecamera “web casting“ ha trasmesso la Messa sollecitando la figlia quattordicenne ed i suoi amici ad vederla sul cellulare. La reazione dei ragazzi e stata entusiastica.
Làccesso alle nuove tecnologie permette anche di creare un rapporto bilaterale con i parrocchiani perchè cosi`come questi possono ricevere lo “streaming“ della parrocchia possoni anche trasmettere alla parrocchia messaggi, opinioni e, perchè no, offerte e adesioni.
Oltre a questi aspetti innovativi verrà messa in moto una raccolta fondi attraverso un concerto di musica leggera (Motown3) da tenersi al centro Leonardo da Vinci e il cui ricavato, detratte le spese, verrà destinato alla manutenzione e alla rimessa in condizioni di utilizzazione della grande sala interrata sottostante la chiesa che permetterà di svolgere attività conviviali, spettacoli e quant’altro utile per la comunità dei parrocchiani.
Manifestazioni che possono essere esse stesse messe in “streaming“in modo da poterle far condividere a chiunque abbia accesso alla rete.
Le idee innovative di M. Sciangula sono proprie di chi nella vita si è sempre reinventato passando dal piccolo commercio di calzature a vari commerci ai sistemi di sicurezza, al web, sempre interpretando la vita con visioni avveniristiche nei settori piu`impensabili.
Trovando partners capaci di condividere queste visioni, quali don Claudio e don Mario, si puo`àrrivare ad avere la propria parrocchia  “on-line“.