Attività
13:38pm30 settembre 2021 | mise à jour le: 30 settembre 2021 à 13:42pmReading time: 3 minutes

Le novità e la Messa di ringraziamento per i volontari alla Parrocchia Madonna di Pompei

Le novità e la Messa di ringraziamento per i volontari alla Parrocchia Madonna di Pompei
Photo: Foto cortesiaLa chiesa Madonna di Pompei

La pandemia ha costretto a limitare le attività sociali in parrocchia, però i volontari della chiesa Madonna di Pompei non hanno cessato di servire la comunità. Anzi, si sono impegnati ancora di più, specialmente dal mese di marzo 2020 con l’arrivo del coronavirus.

Grazie a loro, il parroco, Padre Giampietro Lazzarato, e il suo assistente, Padre Mario Titotto, hanno potuto continuare a celebrare i sacramenti e a servire la comunità, infondendo tanta speranza, sostenendo gli anziani, le persone sole e molto di più. Dal primo settembre sono assistiti da due confratelli Scalabriniani: Padre Giuseppe Fugolo e Padre Jairo Alfonso Avila, che il Padre Provinciale ha assegnato alla parrocchia. Hanno lasciano la Parrocchia Madre dei Cristiani, a Ville LaSalle, per prendere residenza a Pompei.

Padre Feliciano Merchan,  che prestava servizio a Pompei, è stato chiamato a servire la comunità della parrocchia Saint Mary’s a Brampton. Vogliamo ringraziarlo per aver servito con tanto spirito d’amore e dedicazione la comunità.

La Parrocchia vuole anche onorare e ringraziare tutti i volontari e, in modo particolare, alcuni di loro che si sono distinti in modo speciale negli ultimi quattro anni, cioè da luglio 2017, quando la statua di Santa Rita e il Centro Migranti si sono trasferiti dalla proprietà di Santa Rita, situata su Sauriol e Durham, qui a Pompei (prossimamente su tale proprietà sorgerà il sogno di P. G. Fugolo, ovvero il Villaggio Scalabriniano).

Grazie al parroco, Padre Giampietro, che ha procurato lo spazio sotto gli uffici della chiesa, sono sorti l’ufficio di Santa Rita e del Centro Servizio Scalabriniano ai migranti. Il comitato di tali servizi, presieduto da P. Fugolo e coordinato da Rosaria Monaco, ha avuto l’assistenza di tutta la comunità.

Però tre persone si sono distinte in modo particolare sia per accoglierci che per aiutarci ad installarci nei nuovi spazi, sala Farina e Sala Cabrini: Vincenzo Ranallo, che sfortunatamente, non è più con noi in quanto è deceduto, dopo una brevissima malattia, il 21 settembre 2020. Vincenzo ha fatto di tutto per far sì che  i due organismi si installassero nel miglior modo possibile; Francesco Vezio, il sacrestano di Pompei e Antonio Mucciardi.

Nel vecchio Centro Migranti veniva dedicata annualmente una giornata ai volontari e ai sostenitori il 24 giugno, in ricorrenza dell’onomastico del Beato Scalabrini. Si faceva una gran festa con barbecue e con invitati d’onore. Negli ultimi quattro anni questa attività è stata sospesa.

Rosaria Monaco, coordinatrice del Centro Servizio Scalabriniano ai migranti. Al centro, con il gruppo dei volontari e laici scalabriniani

Quest’anno vogliamo riprendere l’attività con una messa che verrà celebrata nella settimana della Festa del Ringraziamento e cioè sabato 9 ottobre alle ore 17:00, per tutti i benefattori, sostenitori e volontari. Alla fine della messa verranno onorati, da parte del Comitato del Centro Servizio Scalabriniano ai migranti e l’ufficio di Santa Rita le suddette tre persone che si sono distinte negli ultimi quattro anni. Invitiamo la comunità a partecipare tenendo presente che il numero delle presenze è limitato, intorno a 130, per il momento. Oppure via streaming, Facebook, webpage di Pompei, www.pompeimontreal.org, poi cliccare su LIVE.

Chi vuole sostenere la Parrocchia può farlo attraverso delle offerte da inviare a: Parrocchia Madonna di Pompei (Sauvé angolo St. Michel) 2875 Sauvé Est (ufficio), Montreal H2B 1C6. Gli assegni possono essere fatti a nome di Pompei oppure a nome di Santa Rita o a nome dei Missionari Scalabriniani. Se preferite potete essere ricevuti su appuntamento il venerdì, dalle ore 9 alle ore 14 da Rosaria, tel. 514-388-9271. Per il momento si accettano soltanto prodotti alimentari e igienici/sanitari e offerte di denaro. (Comunicato)

 

 

 

 

 

More Like This