Attività
16:19pm22 febbraio 2022 | mise à jour le: 22 febbraio 2022 à 16:21pmReading time: 2 minutes

Dare a Cesare quel che è di Cesare

Dare a Cesare quel che è di Cesare
Photo: Foto Archivio C. I.L'Avv. Antonio Sciascia

Molti di noi hanno senza dubbio seguito le vicende delle manifestazioni attraverso tutto il Canada che sono culminate nella decisione del Primo Ministro Justin Trudeau di invocare le misure d’emergenza per far fronte ad una situazione che da manifestazione, si è trasformata in una crisi.

Guardando e ascoltando poi le immagini della conferenza stampa del 14 febbraio scorso, ci dobbiamo sentire veramente fieri di vedere il Primo Ministro affiancato da due ministri Italo-Canadesi, rispettivamente gli onorevoli David Lametti e Marco Mendicino che hanno partecipato alla conferenza stampa con grande competenza.

Questa è senza dubbio una questione di fierezza per tutti noi. Non è passato molto tempo da quando ci sentivamo poco rappresentati se non addirittura quasi isolati. I tempi sono cambiati e di questo dobbiamo darne atto al nostro Primo Ministro, Justin Trudeau, il quale ha saputo assegnare con grande “savoir faire”, dicasteri importanti a membri della nostra comunità. Mi riferisco naturalmente ai Ministri Lametti e Mendicino ed anche alla nomina del Senatore Tony Loffreda, orgoglio della nostra comunità.

Vederli accompagnare il nostro Primo Ministro in un momento così delicato e pieno di sfide non può non costituire un senso di orgoglio per la nostra comunità. Le sfide della pandemia e le proteste che si sono propagate e tramutate in crisi hanno senz’altro messo a dura prova i limiti della pazienza sotto ogni punto di vista.

La nostra comunità si distingue e questo – lasciatemelo dire a nome mio personale – è un momento prezioso per tutti noi che costituisce orgoglio e fierezza per la nostra comunità che, non solo oggi, ma attraverso tutta la sua avventura canadese, si è saputa distinguere in tutti i campi e ceti sociali fino a raggiungere i vertici di un paese libero e democratico al quale dobbiamo esserne molto fieri di appartenere.

Avvocato Antonio Sciascia

 

 

 

More Like This