Attività
21:13pm1 marzo 2013 | mise à jour le: 1 marzo 2013 à 21:13pmReading time: 3 minutes

La Saltarellata Marchigiana

La Saltarellata Marchigiana dell’Associazione Regionale dei Marchigiani A.L.M.A CANADA è l’occasione per tutta la famiglia di riunirisi e celebrare le tradizioni e onorare le persone che compongono questa associazione. Quest’anno gli amministratori hanno deciso di cambiare il luogo dove organizzare tale evento. Sabato 2 febbraio, presso la Embassy Plaza, sita a Laval, accompagnati dalla musica di “Disco Marino Productions”, gli ospiti sono stati ricevuti con grande cortesia, con tutte le attenzioni necessarie, con grande cura nei minimi dettagli. Ottima la cena preparata ed il bar aperto, è stato in grado di soddisfare tutte le richieste più svariate. Le simpatiche decorazioni dei tavoli fatte da Liliana Pelini, con maschere e palloncini, hanno creato a primo impatto, un’atmosfera divertente e carnevalesca.

Come tradizione sin dalla prima festa della Saltarellata, sono stati onorati i membri ottantenni per il loro contributo alla società canadese e per i principi morali che hanno trasmesso ai propri figli ed ai nipoti. Erano presenti in sala e sono stati onorati con una targa ricordo i seguenti membri:Ansuini Rosanna, Ansuini Felice, Campanelli Vincenza, Cicconi Rosalina, Di Iorio Antonio, Eusebi Livio, Ortenzi Rosina, Pulcini Remo, Rosati Pat, Sellitto Giuseppe, Simoncelli Giuseppe.

La serata è proseguita con l’arrivo de “I Zann”. Queste maschere Marchigiane dell’Alta Valle del Garrafo, con ‘coccarde’ variopinte e velo nero sul viso per non farsi riconoscere, dal 1999 fanno parte della Saltarellata/Carnevale di A.L.M.A. Accompagnati dall’organetto di Pasquale De Carolis che suonava il Saltarello hanno fatto rivivere i bei ricordi di momenti spensierati vissuti in Italia. Oltre agli “Zann”, hanno sfilato i giovani che indossavano i costumi ispirati da quelli della Quintana di Ascoli Piceno. Grazie alla collaborazione di Maria Gobbi e della nota sarta Fiorina Ponzi Sellito, nuovi costumi sono stati presentati ed aggiunti al crescente guardaroba. Questo progetto era stato iniziato con la collaborazione di Maria Santini Ciarma e poi ripreso con entusiasmo e grande generosità da Fiorina, la quale continua ad arricchirlo. Numerosissime le maschere artigianali preparate per l’occasione da Emma Elizabeth Paliotti e indossate dalle belle ragazze presenti in sala. 

Un sentitissimo grazie va a Marco Luciani Castiglia per aver svolto così bene le sue mansioni di Maestro di Cerimonia. Naturalmente il tocco finale è stato quello offerto a tutti i presenti: i dolci ravioli di castagne serviti da Zita ed accompagnati dal bicchiere di vino offerto da Silvano Pulcini, come da vecchia tradizione del Carnevale nelle frazioni di Pito, Pozza ed Umito, nel Comune di Acquasanta Terme (Ascoli Piceno). Migliaia di ravioli erano stati preparati da Enella e Camillo D’Alesio, Francesca Clerici, Claudino Cesari, Maria e Mario Giobbi, Zita e Silvano Pulcini, Anita e Guido Scartozzi, Albertina Rotili e Romana Patulli. Hanno dovuto cuocere, sbucciare e macinare chili di castagne e poi preparare l’impasto. Fare la sfoglia a base di 180 uova più vino e farina. Ed infine preparare e friggere tutti i ravioli.

A tutti i numerosissimi volontari di A.L.M.A. (organizzatori, cuochi, modelli, maschere, artisti, ecc.) che hanno contribuito al grandissimo successo della serata: un sentitissimo grazie!