Attività

Arriva la banda!

Giovedì 24 novembre verrà inaugurata, alla Casa d’Italia (505 Jean-Talon est, ingresso dalla via Berri), e alla presenza della “Banda Gentile”, l’esposizione “Bande italiane a Montreal”, che rimarrà aperta fino al 30 novembre dalle ore 10 alle ore 17 (ingresso gratuito). Organizzata dall’Ordine Figli d’Italia in occasione del suo rientro presso la sua sede ufficiale, verranno esposte una trentina di foto giganti con relative didascalie che ripercorrono la storia della presenza della banda italiana a Montreal a partire dal 1919-20 fino ai giorni nostri. La prima banda fu proprio quella dell’Ordine Figli d’Italia, formatasi nel 1919 e diretta dal maestro Giuseppe Agostino. Poi, intorno al 1924-25, arrivò, proveniente dall’Italia, Emanuel Cosentino che era già un musicista, sapeva suonare diversi strumenti ed aveva una vera e propria passione per la musica. Cosentino, che era venuto per aiutare lo zio e che per mantenersi lavorava nella costruzione, trovò del tutto naturale prendere le redini della banda che così cambiò nome diventando “Cosentino Band”.

   Tale nome rimase fino alla fine degli anni ’50 quando alla testa della banda arrivò Gentile Dieni, il commendatore. Cosentino rimase come direttore fino al 1962 poi passò la mano e la banda cambiò di nuovo nome diventando la “Banda Gentile Dieni”. Vari direttori si succedettero: Romanelli, Di Florio (anni ’70), Pasquale Spremulli (anni ’80). Gentile Dieni, di professione ristoratore, svolgeva il ruolo di organizzatore, anche lui aveva una vera passione per la musica e quando andava in Italia era sempre alla ricerca di spartiti per la sua banda. Gentile Dieni morì nel 1991 ma la banda continuò ad esistere, sempre con lo stesso nome, diretta da Beniamino Cinalli che la dirige ancora oggi ed ancora oggi la banda continua a mettere allegria e ad accompagnare le feste e gli avvenimenti importanti della nostra comunità.

   L’Ordine Figli d’Italia (OFI) è un organismo fondato nel 1919 per riunire le persone d’origine italiana in Canada e per promuoverne e incoraggiarne le attività socio-ricreative e culturali. Per informazioni sull’esposizione rivolgersi al 514-271-2281. Su richesta l’OFI organizzar delle visite guidate per gruppi.