Attività

Una grande festa popolare

Più di 3000 persone hanno partecipato, domenica 6 luglio scorso, nella zona compresa tra le vie St-Viateur e Waverly, alla 47ma edizione della festa di San Marziale, protettore del Comune di Isca sullo Ionio (Catanzaro).

È stata una giornata molto intensa cominciata la mattina al suono della Banda Gentile, proseguita nel pomeriggio con gli spettacoli, la messa nella chiesa di St-Michael, la processione con la statua del santo nelle strade adiacenti la chiesa, una gigantesca spaghettata gratuita all’aperto (preparata da Arturo Saltarelli con la collaborazione di “La Barbera”) “condita” da tanta musica con la “Remix Orchestra”, dai concorsi di ballo e dal sorteggio di diversi premi. «Quest’anno abbiamo notato – afferma Tony Commodari, presidente onorario dell’Associazione San Marziale, una maggiore partecipazione di giovani, segno di un certo risveglio e di un certo interesse verso le tradizioni popolari “importate” dai genitori o dai nonni di questi ragazzi e ragazze».

Tony Commodari, personaggio molto conosciuto nella nostra comunità, è arrivato a Montreal da Isca nel 1960, all’età di 14 anni e mezzo. Di professione musicista e ristoratore, ha insegnato la chitarra al Conservatorio italiano di Montreal e si è sempre impegnato all’interno dei vari organismi della nostra comunità e nella sua associazione. Nel 1972 ha aperto il ristorante “Chianti” (Decarie e Queen Mary), poi, nel 1980, l’Osteria Romana, in centro città, sulla via Metcalfe. Nel 2008 si è ritirato dal mondo della ristorazione ma non da quello della musica. Infatti, il sabato sera lo troviamo, insieme al suo gruppo, al ristorante “La Serenata”, nel West Island, e la domenica allo Sheraton di Laval durante le ore del brunch.