Attività

Prima di tutto … italiani!

Prima di tutto … italiani!
Photo: Foto TrubianoIl consiglio d'amministrazione dell'AICWI. Da sinistra: Rocco e Maria La Giorgia, Santina Biello, Mike Di Ioia, Zina D’Onofrio, Patrick Melosso, Gian Carlo Biferali, Lise Lalli (tesoriere), Egidio Vincelli (presidente), Anna Ruggeri (segretaria), Luigi Cristinziano (vice presidente), Roberto D’Errico e Rebecca Belmonte

Il Gala di San Valentino dell’Associazione Italo-Canadese del West-Island

Più di 270 persone hanno partecipato, il 16 febbraio scorso, presso la Sala Plaza Volare dell’Hotel Crowne Plaza, alla Cena di San Valentino dell’Associazione Italo-Canadese del West-Island (AICWI).
All’avvenimento erano presenti diversi esponenti del mondo politico federale, provinciale, municipale e alcuni rappresentanti di associazioni della comunità italiana.

Nel corso della serata, durante la quale sono state assegnate anche quattro borse di studio di 1000$ ciascuna ad altrettanti studenti d’origine italiana, il presidente dell’AICWI, Egidio Vincelli, ha tenuto, tra le altre cose, a sottolineare i 70 anni di un importante organismo della nostra comunità come la CIBPA.

L’AICWI, che quest’anno festeggia il suo 26mo anno di fondazione, è tra le associazioni più attive della nostra comunità. «Abbiamo più di 1100 membri – spiega il suo presidente – e la nostra quota associativa, 25$ l’anno, è per famiglia e non per persona. In questo modo cerchiamo di coinvolgere nella nostra organizzazione e nelle nostre attività il maggior numero possibile di persone in modo intergenerazionale. Un’associazione – sottolinea Egidio Vincelli – non è una cosa per vecchi, solo per i nonni o i genitori ma per tutta la famiglia, anche per i più giovani che si riconoscono nei nostri valori, soprattutto quello dell’italianità.
Questa è un’altra nostra prerogativa: l’associazione riunisce tutti gli italiani che abitano nell’ovest dell’isola di Montréal: da Kirkland, a Baie d’Urfé, da Beaconsfield a Pierrefonds, da Dorval a Lachine e così via, ma ultimamente anche da LaSalle, Lachine, Laval e perfino Montréal; non è un’associazione su base regionale o “paesana” ma semplicemente italiana e spesso ridiamo tra di noi dei nostri dialetti, dei nostri difetti e dei nostri modi di fare. Abbiamo fatto l’unità d’Italia, cosa che – ride il presidente – non si riesce a fare nemmeno in Italia!».

La consegna delle borse di studio. Da sinistra: Emma Predan-Lepine e Marisa Melchior (borsa offerta da Dignité); Myriam Predan-Lepine ed Egidio Vincelli (borsa offerta da Jardins d’Italie); Samantha Mannarino e Carmen Di Ioia (borsa offerta da AICWI); Luigi Cristinziano; Nikolas Schiavitto e Lise Lalli (borsa offerta da AICWI)

Egidio Vincelli, artista e scultore d’origine molisana, è presidente dell’associazione da 12 anni. «Ho iniziato ad interessarmi dell’AICWI più di 22 anni fa, ne sono diventato prima consigliere – aggiunge – e poi vicepresidente. Ho sempre pensato in tutti questi anni che la quota associativa dovesse rimanere la stessa. Infatti in 26 anni non è mai cambiata. La cosa importante non è quanto incassiamo ma quello che facciamo e l’impegno che mettiamo nel tenere presente l’obiettivo principale: mantenere le tradizioni, la lingua e la cultura della nostra terra d’origine, divertendoci e stando insieme per il piacere di farlo!»