Arte e spettacolo
14:53pm27 ottobre 2020 | mise à jour le: 27 ottobre 2020 à 14:53pmReading time: 2 minutes

Tornano le avventure della famiglia Testa

Tornano le avventure della famiglia Testa
Photo: foto cortesiaVittorio Rossi durantre le riprese di "The Chain"

Le opere teatrali di Vittorio Rossi prodotte dalla Magjusjen Entertainment di Barry F. Lorenzetti

Nonostante i tempi difficili che stiamo vivendo a causa della pandemia, l’attività artistica cerca di ritagliarsi spazi e formule diverse per poter continuare ad offrire al pubblico, in particolare quello della comunità italo-canadese, spettacoli teatrali di qualità.

È il caso dell’iniziativa della MAGJUSJEN Entertainment, annunciata recentemente dal suo produttore esecutivo Barry F. Lorenzetti, presidente, CEO e fondatore della compagnia assicurativa BFL CANADA, che intende riproporre al pubblico le commedie teatrali di successo di Vittorio Rossi, drammaturgo, attore e sceneggiatore cresciuto tra gli italo-montrealesi di Ville-Émard.

«Se il pubblico, per il momento, non può andare al teatro, allora portiamo il teatro al pubblico», ha detto lo stesso Vittorio Rossi, felice per aver potuto portare a termine le riprese della sua commedia teatrale “The Chain” che narra le vicende e le peripezie della famiglia italo-canadese Testa. Per l’occasione, il teatro del Centro Leonardo da Vinci si è  trasformato in un set cinematografico. Attualmente il film è in post-produzione. “The Chain” sarà presentato questo inverno in prima assoluta in uno dei cinema Guzzo. Coloro che hanno già visto la commedia potranno ora rivederla su pellicola.

Il produttore esecutivo Barry F. Lorenzetti

Ma il rapporto con il Centro Leonardo da Vinci va più lontano in quanto Lorenzetti, anche lui nato e cresciuto a Ville-Émard, ha annunciato un partenariato di 3 anni e mezzo che permetterà di produrre un paio di commedie l’anno. Si inizierà con “Legacy”, praticamente un “The Chain” parte seconda ambientato 30 anni dopo, che verrà rappresentato nel giugno 2021, seguito da “Paradise by The River” nel settembre 2021. L’ultimo spettacolo si terrà nella primavera del 2024.

Per condurre questo ambizioso progetto culturale la MAGJUSJEN Entertainment ha creato un partenariato anche con le principali organizzazione della comunità italiana con l’obiettivo di portare il teatro al pubblico e di valorizzare, attraverso il racconto di tali storie, il patrimonio culturale italo-canadese. A tale scopo, una percentuale del ricavato netto degli spettacoli sarà reinvestito proprio in tali associazioni che operano per promuovere la cultura italiana.