Arte e spettacolo
21:50pm8 febbraio 2021 | mise à jour le: 8 febbraio 2021 à 21:50pmReading time: 5 minutes

Carnevale 2021, la festa è online

Carnevale 2021, la festa è online
Photo: AnsaIl carnevale di Venezia

Sfilate, laboratori e cortei in maschera da remoto o rinviati

Ansa – Quando a metà gennaio Eduardo Paes, sindaco di Rio de Janeiro, ha annunciato il ritiro delle scuole di samba e l’annullamento delle celebrazioni per il Carnevale più famoso al mondo, si è subito capito che la festa più pazza dell’anno sarebbe stata diversa ovunque. Per evitare assembramenti e contagi, le manifestazioni carnevalesche di quest’anno sono perlopiù eventi da seguire online.

In Italia ogni borgo, ogni vallata e ogni città ha una sua festa di Carnevale da raccontare e lo fa attraverso usanze popolari diverse: dal suono dei campanacci dei Mamuthones in Sardegna alle battaglie a colpi d’arance di Ivrea e alla musica dei carri barocchi di Acireale e Viareggio; dalla teatralità ed eleganza di Venezia alle antiche tradizioni giocose di Putigliano e di Fano. Conoscere queste manifestazioni significa fare un viaggio nel folclore del nostro Paese, alla scoperta di riti e di antichi costumi artigianali popolari.

Quest’anno è possibile farlo da remoto, collegandosi al computer, dove si assiste alla preparazione dei costumi, ai laboratori che creano i costumi più belli e alle sfilate, oltre alla possibilità di partecipare ai concorsi per le maschere più originali.

 

Venezia

Tra i Carnevali più popolari d’Italia spicca quello di Venezia, famoso per i balli nei palazzi, per il volo dell’Angelo dal campanile di san Marco e per i cortei in maschera che sfilano lungo le calli e i canali del capoluogo veneto. Quest’anno per non perdere la magia del Carnevale è sufficiente seguire la festa sul sito carnevale.venezia.it dall’11 al 16 in diretta dalle sale di Cà Vendramin Calergi, sede del Casinò di Venezia.

Il sito ufficiale e i canali social del Carnevale offrono a tutti improvvisazioni, interviste, curiosità, laboratori, racconti, video TikTok e tanta musica. Per partecipare alle stanze virtuali del Carnevale è solo necessario prenotarsi e scegliere tra “Kids Carnival” con laboratori, performance, racconti interattivi e il concorso “La Mascherina più Bella”; “Teen Carnival” con travestimenti, tutorial, contest e incontri con famosi influencer; e “La Maschera più Bella”, concorso digitale con interviste e intrattenimento, dedicato alle maschere di tutte le età. Ogni giorno, inoltre, sono previste tante curiosità sulla storia e le tradizioni del Carnevale di Venezia, raccontate con brevi video mentre sui social si può commentare la propria festa usando l’hashtag #CarnevaleVenezia2021.

 

Ivrea

Anche la storica festa di Ivrea con la celebre “battaglia delle arance” e il suo ricco programma folcoristico quest’anno è solo virtuale: fino alla fine di febbraio si può partecipare al contest #uncarnevalediricordi, iniziativa social attraverso la quale raccogliere immagini, video e storie vissute durante le scorse edizioni. E’ un modo insolito ma necessario per rivivere i momenti e le emozioni di questa festa unica nel suo genere.

 

Viareggio

La sfilata dei carri allegorici di Viareggio è uno degli eventi più attesi del Carnevale: per l’edizione di quest’anno, e per la prima volta in tutta la storia di quasi 150 anni dell’evento, la città toscana ha deciso di rinviare il dissacrante corteo delle gigantesche opere d’arte in cartapesta dopo l’estate, esattamente il 18 e il 26 settembre e il 2, il 3 e il 9 ottobre. In questi giorni, però, il sindaco di Viareggio Giorgio Del Ghingaro ha issato ugualmente la Burlamacca, il vessillo della manifestazione, un gesto dal valore simbolico per tutte le feste carnevalesche d’Italia.

Il carnevale di Viareggio

 

Oristano

E’ in versione ridotta la celebre e spettacolare Sartiglia di Oristano, insolito e spettacolare Carnevale sardo, che racchiude in sé il fascino delle crociate e dei tornei cavallereschi medievali. Per motivi di sicurezza sono in programma solo la vestizione e la benedizione del cavaliere principale della giostra equestre “Su Componidori” nel giardino dell’Arcivescovado ma senza la partecipazione del pubblico. In questo modo sarà possibile preservare alcuni gesti della tradizione, particolarmente sentiti nella comunità oristanese.

 

Eventi per tutti i gusti

Tanti altri sono gli eventi legati al Carnevale organizzati online; tra questi segnaliamo il contest “A Carnevale ogni frittella vale”, organizzato dalla Federazione nazionale delle Strade del Vino, dell’Olio e dei Sapori d’Italia, previsto dal 9 al 16 febbraio. E’ un viaggio fatto di racconti, video e immagini, che percorre le regioni italiane alla scoperta dei dolci tipici del Carnevale, dalle chiacchiere alle frittelle, dalle brighelle alle castagnole. L’evento si sviluppa nei canali social della Federazione (www.stradevinoitalia.it), coinvolgendo ristoratori, fornai, pasticceri e tutti gli appassionati che hanno voglia di condividere le tradizioni del proprio territorio, legate alla festa più divertente e trasgressiva.

 

Perugia, Milano, Torino

Fino al 13 febbraio si svolge da remoto la manifestazione “Le giornate del Bartoccio”, storico Carnevale di Perugia che quest’anno festeggia i 5 secoli di vita sulla pagina Facebook con gare, racconti, visite guidate, video, musica e uno spettacolo di burattini.

Il 14 febbraio dalle 14 si svolge il Carnevale indoor più grande del mondo, che unisce la festa di Saluzzo e quella di Rivoli, in Piemonte, con una sfilata da casa e a cui si partecipa inviando le proprie maschere e collegandosi al sito: carnevaleindoor.it

Sempre il 14 febbraio si svolge da remoto il Carnevale della Veneranda Fabbrica del Duomo di Milano, “In maschera: gli animali fantastici de Duomo”. E’ una visita guidata alla scoperta degli animali e delle fantastiche creature (scimmie, topolini, cani, tigri, diavoli e draghi volanti) che si nascondono tra le opere del Duomo, un modo originale per lasciarsi ispirare nella creazione delle maschere di Carnevale.

Il 13 e il 14 febbraio alle 15.30 nel borgo medievale di Torino va in scena “Alla ricerca del Signor Carnevale”, un viaggio alla scoperta dell’origine del Carnevale per grandi e bambini (dai 5 ai 10 anni) con un laboratorio creativo che permette a tutti i partecipanti di inventare maschere colorate. Per informazioni e prenotazioni arteintorino.com

Infine il 16 febbraio dalle 18 si svolge il gioco teatrale interattivo online “La Regina dei ghiacci”, dedicato ai bambini appassionati di Frozen con gag divertenti, colpi di scena e un lieto fine, cantato e recitato dal vivo da attori professionisti. Per informazioni: grottadibabbonatale.it/it/frozen.