Arte e spettacolo
19:27pm30 novembre 2021 | mise à jour le: 30 novembre 2021 à 19:28pmReading time: 2 minutes

Il Drive tour di Cristian Chironi

Il Drive tour di Cristian Chironi
Photo: Foto Alexa Hoyer. Cortesia Magazzino Italian ArtCristian Chironi davanti alla Fiat 127 Special (Camaleonte) - Magazzino Italian Art versione, 2021.

XVII edizione “Giornate del contemporaneo”

Nell’ambito del progetto “Cantica 21”, ideato con il Ministero per i Beni e per le Attività Culturali e per il Turismo, l’Istituto Italiano di Cultura di Montréal (1200 av. du Dr. Penfield) ospita da giovedi 9 dicembre (vernissage alle ore 18:00), a venerdi 11 marzo 2022, Drive tour, evoluzione fotografica di due progetti interdisciplinari, My house is a Le Corbusier e Drive, di Cristian Chironi.

Come i precedenti Drive tour è un lavoro itinerante che unisce l’architettura, il design, il viaggio e il paesaggio: una costellazione di percorsi che porta l’artista a spostarsi dal suo borgo nativo, in Sardegna, verso le principali città italiane ed europee.

In strada è a bordo di una Fiat 127 Special chiamata “Camaleonte” ideata da Chironi stesso per via della sua capacità di cambiare colore a seconda dei posti in cui si ferma e seguendo gli accostamenti cromatici tipici delle architetture in cui l’artista vive e lavora su dodici paesi al mondo. Chironi sta sviluppando nel tempo una ricerca sull’abitare, mettendo a confronto visioni strutturate e storiche in campo architettonico con l’evoluzione del vivere contemporaneo.

Cristian Chironi, Drive Tour #1, 2020/2021, collezione Museo MAMbo Bologna; composizione unica di 9 fotografie della misura ciascuna di 47,2 x 33, 2 x 3,2 cm

L’artista desidera reinvestire questi viaggi nella valorizzazione fotografica dei vari step in diverse città, creando una trama visiva in cui l’auto viene immortalata insieme al patrimonio culturale e artistico, facendosi misura di uno spostamento e allo stesso tempo marcatore del luogo visitato. Un viaggio fatto di strade parallele, corrispondenze generazionali e visioni fuori dal finestrino.

«Torno sempre a Orani – afferma Cristian Chironi – che è per me il centro del mondo. Ogni volta riporto a casa tutto il bagaglio esperenziale che accumulo in questi viaggi. Inoltre la “Fiat 127 Special (Camaleonte)” viene sempre customizzata presso la stessa autocarrozzeria in Sardegna. I miei progetti partono quasi sempre da un input che appartiene al luogo in cui sono nato e cresciuto per poi traslarsi in una posizione universale condivisibile a tutti».

Info: https://iicmontreal.esteri.it/iic_montreal/it/

 

 

 

More Like This