Arte e spettacolo
19:44pm2 settembre 2022 | mise à jour le: 2 settembre 2022 à 19:44pmReading time: 2 minutes

Il Festival Pierluigi Billone – “No Hay Banda” al Conservatorio di Montréal

Il Festival Pierluigi Billone – “No Hay Banda” al Conservatorio di Montréal
Photo: Foto cortesiaIl compositore italiano Pierluigi Billone

“No Hay Banda”, grazie al supporto dell’Istituto Italiano di Cultura di Montréal, presenta una serie di tre concerti dedicati alle opere del compositore italiano Pierluigi Billone, una delle voci più originali dell’avanguardia europea. Le sue musiche saranno eseguite da rinomati artisti locali e internazionali, tra i suoi più stretti collaboratori, presentando una selezione delle sue opere scritte tra il 1995 e il 2019.

Programma:

13 Settembre 2022 – 19:30 – Conservatoire de Musique et d’Art dramatique du Québec, 4750, ave. Henri-Julien, Montréal

“Mani. Stereos” (2009) – Mirko Jevtović, fisarmonica

“1+1=1 (2006)” – Duo Stump-Linshalm (Petra Stump-Linshalm & Heinz-Peter Linshalm), clarinetto e basso

 

14 Settembre 2022 – 19:30 – Conservatoire de Musique et d’Art dramatique du Québec, 4750, ave. Henri-Julien, Montréal

“Equilibrio. Cerchio (2014)” – Marco Fusi, violino

“Legno. Edre II. Edre (2003)” – Alexandra Eastley, fagotto

“Mani. Amon (2019)” – Noam Bierstone, percussioni

Il violinista Marco Fusi

15 Settembre 2022 – 19:30 – Conservatoire de Musique et d’Art dramatique du Québec, 4750, ave. Henri-Julien, Montréal

“Quattro Alberi (2011)” – Sarah Albu, voce; Alexandra Eastley, fagotto; Mirko Jevtović, fisarmonica; Noam Bierstone, percussioni

“ITI KE MI (1995)” – Marco Fusi, viola

“2 Alberi (2017)” – (Joshua Hyde, sassofono; Noam Bierstone, percussioni)

 

No Hay Banda è un’organizzazione senza scopo di lucro con sede a Montreal dedicata alla produzione, all’esecuzione e alla promozione di eventi musicali d’avanguardia. Nell’ambito di una serie di concerti a Montréal e di produzioni itineranti, No Hay Banda offre uno spazio agli artisti per realizzazione dei progetti e mira ad ampliare e sfidare l’esperienza musicale del pubblico, mostrando il lavoro dell’avanguardia intergenerazionale che affonda le sue radici nel pop/rock, nella cultura “fai da te” e nella sperimentazione del dopoguerra.

È stata fondata nel 2016 da tre musicisti di Montréal: Daniel Áñez, Noam Bierstone e Geneviève Liboiron.  (Comunicato)

Info e biglietti: https://www.conservatoire.gouv.qc.ca/fr/evenements/

 

 

More Like This