Arte e spettacolo

Joe Cacchione, trent’anni di risate… all’italiana!

Joe Cacchione è preside della scuola di formazione professionale per adulti SHADD Health and Business Centre

Preside, umorista, marito e padre di famiglia a tempo pieno. Joe Cacchione è ognuna e tutte queste cose insieme. Con il suo nuovo spettacolo dal doppio titolo “Joe Cacchione, 30 ans de carrière – 100% Franzè”, il comico-preside festeggia i suoi primi 30 anni di carriera.

I proventi dello spettacolo saranno devoluti alla “Société de Leucémie & Linphome du Canada” con la quale Joe ha un legame particolare. «Mia sorella, che ci ha lasciati nel lontano 1965, è morta a 6 mesi di leucemia. Non appena la Société mi ha chiamato per propormi di fare uno spettacolo di raccolta-fondi – spiega – ho detto subito sì, in suo ricordo. L’unica condizione che mi hanno posto è stata quella di farlo in francese, per questo si chiama “100% Franzè”.
All’inizio sono rimasto un po’ perplesso, anche perché mi viene più spontaneo esprimere la mia comicità in italiano, ma poi ho accettato la sfida che ritengo molto stimolante e che riflette la realtà di oggi».

30 anni dopo, come ti senti nei panni del comico?

«Prima di tutto, 30 anni di carriera sono volati. Mi sento come qualcuno che ha 30 anni, non come qualcuno che fa 30 anni di carriera! Quello che è cambiato è l’umorismo. Oggi siamo alle terze e quarte generazioni e l’italiano, in questi passaggi, si è perso un po’ per strada, per cui sono io che mi devo adattare al pubblico, non il contrario. Cerco di andare sempre di più verso l’inglese e il francese pur tenendo un’italianità di base in tutto quel che faccio. Il personaggio del mio spettacolo è, un italofono che tenta di parlare uno strano francese mischiato con l’italiano e l’inglese, pieno di errori involontari e di giochi di parole».

Come nasce la tua comicità?

«Dal caso, da errori involontari di linguaggio, terreno quanto mai fertile quando si incrociano più lingue come nel nostro caso, da lapsus, dalla scarsa conoscenza delle differenti realtà culturali. Quando succede cerco di annotare il gioco di parole dicendomi che potrebbe entrare a far parte delle mie battute, devo solo capire come integrarlo nel contesto di uno spettacolo.

Conciliazione lavoro, umorismo e famiglia?

«Devo dire che ho una moglie straordinaria; senza di lei non potrei fare tutto questo. Si occupa tantissimo della casa e dei figli e ciò mi permette di avere, al di là del mio lavoro di preside che mi impegna comunque molto, un po’ più di tempo per scrivere e preparare gli spettacoli».

QUANDO E DOVE

“Joe Cacchione, 30 ans de carrière – 100% Franzè”
28-29 dicembre, ore 20:00; 30 dicembre, ore 16:00;
26 gennaio, ore 20:00 e 27 gennaio, ore 16:00.
Centro Leonardo da Vinci, 8370 boul. Lacordaire, Saint-Léonard. Biglietti: 40 $; Info: 514-771-5222 – 514-955-8370. http://www.joecacchione.cahttp://www.cldv.ca

Fabrizio Intravaia


Commenti 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo in primo piano