Rubriche
17:25pm10 novembre 2020 | mise à jour le: 10 novembre 2020 à 17:25pmReading time: 3 minutes

Pagamento delle pensioni all’estero. Avvio della campagna di accertamento esistenza in vita

Pagamento delle pensioni all’estero. Avvio della campagna di accertamento esistenza in vita
Photo: ANSAIl logo dell'Inps in un'immagine d'archivio. ANSA/STRINGER

La Console Generale d’Italia risponde

Come ricorderete, in luglio avevamo dedicato due approfondimenti al servizio di pagamento delle pensioni INPS all’estero da parte di Citibank.

Sappiamo che per garantire la regolarità dei pagamenti, Citibank invia periodicamente ai/alle pensionati/e residenti all’estero un modulo di certificazione di esistenza in vita riportante le generalità anagrafiche dell’interessato/a (cognome, nome e data di nascita), il codice Citibank identificativo della pensione e, se disponibili, anche il suo recapito telefonico e quello e-mail.

Sul modulo il/la pensionato/a appone la sua firma e la data di sottoscrizione. Lo stesso modulo viene poi firmato e datato anche da un/a “testimone accettabile”, cioè un/’operatore/trice di Patronato o un’autorità locale abilitata o un/a funzionario/a del nostro Consolato Generale.

La campagna di certificazione di esistenza in vita 2019-20 è stata divisa in due blocchi secondo le aree geografiche di residenza. Per i/le pensionati/e in Nord America, doveva iniziare a marzo 2020 ma a causa della pandemia da COVID-19 ha subito dei rinvii fino al mese di ottobre. Considerato che l’emergenza sanitaria è tuttora in corso, per salvaguardare la salute di tutti i soggetti coinvolti nel processo di verifica, il Ministero degli Esteri e della Cooperazione Internazionale, di concerto con INPS e Citibank, offre la possibilità di utilizzare una modalità supplementare di verifica: la videochiamata, tramite gli applicativi oggi più diffusi, come Skype, Whatsapp, Zoom, Webex o Microsoft Teams.

Il nostro Consolato Generale è disponibile a operare con questa innovativa procedura. Se desiderate ricorrervi, vi invitiamo a seguire questi semplici passaggi:

 

  1. Firmate e datate il modulo, riempiendo i campi relativi al vostro recapito telefonico ed e-mail, se sono vuoti. Scansionatelo e inviatelo per e-mail, insieme a una copia del vostro documento d’identità, a: consolato@esteri.it.

 

  1. La Squadra del Consolato Generale vi risponderà a stretto giro per concordare giorno, ora e tipo di applicativo da utilizzare per l’appuntamento in video-chiamata.

 

  1. Durante la video-chiamata dovrete avere con voi l’originale del modulo e del documento d’identità inviati per e-mail, che sarete invitati a esibire.

 

  1. Alla fine della video-chiamata, attestata l’esistenza in vita e la corrispondenza dei dati anagrafici, sarete invitati a spedirci per posta ordinaria il modulo compilato, per conservarlo ai nostri atti (indirizzo: Consolato Generale d’Italia a Montreal, Settore Pensioni, 3489 Drummond Street, Montreal, QC, H3G 1X6).

 

L’attestazione dell’esistenza in vita tramite video-chiamata è una possibilità aggiuntiva messa a disposizione dell’utenza. Chi non avesse dimestichezza con i mezzi informatici, può continuare a chiedere un appuntamento di persona al Patronato o al nostro Consolato Generale.

Il processo di verifica deve essere completato entro il mese di febbraio 2021. Qualora ciò non avvenisse, il pagamento della rata di marzo 2021 avverrebbe in contanti presso le Agenzie della Western Union. In caso di mancata riscossione personale o di mancata produzione dell’attestazione di esistenza in vita entro i primi giorni di marzo 2021, il pagamento della pensione verrebbe sospeso da Citibank a partire dalla rata di aprile 2021.

Anche per questo vi esorto a tenervi in costante contatto con il vostro Patronato di riferimento. Qui a Montréal sono numerosi. Svolgono un ruolo rilevante per l’intera collettività. Li ringrazio per la sinergica collaborazione sempre prestata, tanto più in questo frangente.

La vostra Console Generale,

 Silvia Costantini