Rubriche
15:27pm14 dicembre 2021 | mise à jour le: 14 dicembre 2021 à 15:27pmReading time: 4 minutes

Nuovo Com.It.Es.: quali sono gli adempimenti in vista dell’insediamento?

Nuovo Com.It.Es.: quali sono gli adempimenti in vista dell’insediamento?
Photo: AiseAd inizio dicembre sono stati eletti i nuovi Com.It.Es.

La Console Generale d’Italia risponde

Il rinnovato Comitato di Montréal, scaturito al termine delle operazioni di voto del 3 dicembre scorso, sarà composto, per la lista Unitalia, da: Renzo Orsi, Paola Miserendino, Luisa Rabach, Santino Quercia, Maria Ciccone e, per la lista Insieme per gli italiani, da: Vera Rosati, Vittorio Giordano, Anna Colarusso, Daniela Fiorentino, Marino De Ciccio, Anna Maria Buondonno, Margherita Maria Morsella.

Quando si insedia il nuovo Com.It.Es.?

Ai sensi dell’art. 29, commi 1 e 2 del DPR 395/2003, la prima seduta del nuovo Com.It.Es. ha luogo, su mia convocazione, entro il ventesimo successivo alla data delle votazioni, quindi entro e non oltre il 23 dicembre 2021.

Chi sarà il presidente provvisorio?

In virtù dell’art. 29, comma 3 del DPR 395/2003, la prima riunione sarà presieduta dal membro che ha ottenuto la più elevata cifra individuale di voti di preferenza. Nel nostro caso si tratterà di Renzo Orsi.

Il Segretario provvisorio sarà il membro neoeletto più giovane (ex comma 4 del medesimo articolo).

Quali attività svolgerà il Com.It.Es. nella sua prima seduta?

Nel corso della prima seduta si procederà alla verifica della condizione degli/delle eletti/e, onde accertare eventuali cause di ineleggibilità e/o incompatibilità (art. 29, comma 5, ed artt. 6 e 7, DPR 395/2003; art. 5, commi 2 e 4, ed art. 8, comma 1, Legge 23 ottobre 2003, n. 286). Il nuovo Com.It.Es. procederà quindi all’elezione del/la proprio/a Presidente, che assumerà la carica immediatamente dopo la proclamazione dei risultati da parte del Presidente della seduta (art. 29, comma 6, DPR 395/2003; art. 10, comma 1, L. 286/2003).

Come verrà eletto/a il/la nuovo/a Presidente?

A maggioranza assoluta dei componenti, ossia il 50% + 1 degli aventi diritto al voto. Poiché sono 12 i membri del Com.It.Es. aventi diritto al voto, la maggioranza assoluta è di 7 (6 + 1) voti favorevoli.

Nel caso in cui nessun/a candidato/a raggiunga tale maggioranza, si avrà elezione a maggioranza semplice ossia il 50% + 1 dei membri votanti. Ad esempio se sono presenti al momento del voto soltanto 8 membri del Com.It.Es. saranno necessari 5 (4+1) voti favorevoli.

In caso di parità fra più candidati/e, verrà eletto il membro che ha ottenuto più preferenze nell’elezione del Comitato.

Quali sono le successive attività previste?

Eletto il Presidente, si procede – ex art. 4, comma 2, L.286/2003; art. 29, comma 7, DPR 395/2003- all’elezione, a maggioranza semplice, del/la Segretario/a del Comitato e quella del suo Esecutivo, incluso, al suo interno, del/la Vicepresidente (art. 29, comma 8, DPR 395/2003; art. 11, comma 1, L. 286/2003; art. 11, comma 2, L. 286/2003).

Possono essere parte del Com.It.Es. dei membri cooptati?

La norma prevede – al combinato disposto dell’art. 7, L. 286/2003 e dell’art. 9, DPR 395/2003 – che il Comitato valuti l’opportunità di dotarsi di membri cooptati.

In caso positivo, chiede alle associazioni italiane, operanti nella circoscrizione consolare da almeno cinque anni (e di cui il Consolato Generale avrà fornito lista aggiornata) di designare, entro trenta giorni, un numero di cittadini/e stranieri/e di origine italiana in misura doppia rispetto al numero dei membri da cooptare.

Quali sono i primi adempimenti del Com.It.Es. subentrante?

Va premesso che, per funzionare, i Com.It.Es. ricevono un finanziamento da parte del Ministero degli Esteri e della Cooperazione Internazionale. L’erogazione di tale contributo della Farnesina al Com.It.Es. subentrante è subordinata alla corretta presentazione della documentazione contabile, preventiva e consuntiva. Mi riferisco al Bilancio Preventivo 2022 – qualora il Com.It.Es. cessante non vi abbia già provveduto – e del Bilancio consuntivo 2021. In assenza di questa documentazione il finanziamento ministeriale non può infatti venire erogato.

Quando avviene il passaggio di consegne tra i due Comitati?

La documentazione contabile e amministrativa viene consegnata, entro dieci giorni, dalla Presidente cessante al/la nuovo/a Presidente eletto/a (ex art 3, comma 8, L. 286/2003). In tale occasione viene redatto un apposito verbale di consistenza/passaggio di consegne (con riguardo sia ai beni mobili che immobili). Il Com.It.Es. uscente predispone anche, a chiusura del proprio mandato, un prospetto contabile riepilogativo delle entrate effettivamente riscosse e delle uscite effettivamente sostenute nel corso dell’esercizio in questione, che viene unito al verbale di consistenza.

Il Com.It.Es. uscente presenta infine una relazione sul/i progetto/i per il/i quale/i ha ricevuto eventuali finanziamenti ministeriali ad hoc. In essa verrà fatto riferimento allo status del/i progetto/i che, alla data di cessazione, risulti/no ancora in fase di attuazione, con particolare riferimento a eventuali somme non ancora utilizzate.

Vi aspetto, insieme alla mia Squadra, al prossimo approfondimento.

La vostra Console Generale,

Silvia Costantini

 

More Like This