Rubriche
19:46pm2 settembre 2022 | mise à jour le: 2 settembre 2022 à 19:46pmReading time: 2 minutes

Turismo delle radici: Riva del Garda, una passeggiata sulla sponda trentina del lago

Turismo delle radici: Riva del Garda, una passeggiata sulla sponda trentina del lago
Photo: Foto NoveColonneUna suggestiva veduta di Riva del Garda

(NoveColonneATG) Trento – Montagne sullo sfondo, palazzi degli anni ’20 tutto intorno e un lago, che sembra quasi un mare, davanti agli occhi.

È questo lo spettacolo che si presenta a chiunque si trovi a visitare Riva del Garda, il piccolo gioiello trentino incastonato su uno dei laghi più famosi d’Italia. La sensazione, con tutti i baretti vista mare, le stradine strette e in salita, i colori sgargianti, il porto ed i giardini vista acqua è quella di trovarsi in una località di mare, ma basta guardare le Dolomiti alle proprie spalle per rendersi conto di essere ancora nella provincia di Trento.

Passeggiando per questa piccola città, salta subito all’occhio la rocca, situata a due passi dal lago e ad oggi sede del museo Civico e della Pinacoteca; nelle sale affrescate è quindi possibile anche ammirare reperti che risalgono fino all’età del Rame, oltre che quadri di Pietro Ricchi e Francisco Hayez.

Ad abbellire la fortezza anche i giardini, sempre visitabili, senza biglietto e anche in caso di chiusura della stessa, dove è possibile sedersi su una panchina per ammirare il lago.

Dopo il castello, vale la pena anche salire con l’ascensore panoramico fino al Bastione, un’altra fortezza che sovrasta la città, anche questo liberamente visitabile e dal quale si gode di una vista unica sul lago, molto suggestiva specialmente al tramonto.

Anche il lago presenta numerose opportunità per i viaggiatori: si va dalle escursioni in nave organizzate, all’affitto di pedalò, passando per il windsurf e altre discipline acquatiche.

Non rimane a bocca asciutta neanche chi vuole concedersi una vacanza a tema musicale o culturale, non essendo difficile incappare in musicisti di strada, concerti o esposizioni artistiche all’aperto.

Una volta usciti dalla città, magari dopo aver assaggiato dei piatti tipici della tradizione trentina, come i canederli, vale la pena anche fermarsi alla Cascata Varone, un salto d’acqua di circa 100 metri, osservabile da delle piattaforme a cui si arriva tramite dei sentieri.

COME ARRIVARE: Da Trento si può arrivare direttamente in autobus, o arrivando in treno fino a Rovereto per poi proseguire tramite bus. In auto, bisogna percorrere la SS45 bis per circa 40 chilometri.

ALTRI LUOGHI DA VISITARE: Sicuramente la vicina Rovereto, con il suo borgo ed i suoi musei, come quello dedicato alla Prima guerra mondiale ed il MART, dove ammirare numerose opere di arte moderna e contemporanea.

https://www.comune.rivadelgarda.tn.it/

 

More Like This