Attività
16:16pm25 agosto 2020 | mise à jour le: 25 agosto 2020 à 16:16pmReading time: 3 minutes

Kiara Quieti nella squadra nazionale canadese di nuoto sincronizzato

Kiara Quieti nella squadra nazionale canadese di nuoto sincronizzato
Photo: Foto Dan RobichaudAgli ultimi Mondiali il Canada è arrivata 7º, dopo Russia, Cina, Ucraina, Giappone, Italia e Spagna

L’atleta d’origine italiana di 18 anni, residente a Saint-Léonard, è entrata a far parte, insieme ad altre sette nuotatrici, della squadra nazionale canadese di nuoto sincronizzato che inizierà la sua preparazione a metà settembre in vista delle Olimpiadi di Tokyo, posticipate a luglio 2021 a causa della pandemia, e non solo.

«Non me l’aspettavo davvero – afferma Kiara – anche perché, a causa della pandemia non ci sono state delle vere e proprie selezioni. Quando ho ricevuto la telefonata d’invito non ci credevo. Sono rimasta molto sorpresa e, allo stesso tempo molto contenta di poter inziare questa nuova avventura con la nazionale canadese!»

«Prima di scendere in acqua per una competizione – afferma Kiara – tra costume, trucco e capelli ci vogliono circa 2 ore di preparazione»

 

Dove ti porterà questa “avventura?”

«In realtà – spiega l’atleta – sono stata invitata a far parte della squadra nazionale in prospettiva “Olimpiadi 2024” che si terranno a Parigi, ma visto che le Olimpiadi di Tokyo sono state posticipate, mi allenerò con le ragazze che sono state già selezionate per Tokyo. Poi non si sa mai, ci può sempre essere la possibilità di subentrare se una delle ragazze si infortuna, si ritira o non può andare a Tokyo per altri motivi».

«Comunque – precisa la madre Tanya Crivello che segue passo passo la carriera della figlia essendo stata anche lei una nuotatrice sincro – vista la sua giovane età, Kiara, previe qualificazioni, potrà eventualmente partecipare con la nazionale giovanile ai Campionati Mondiali junior che, sempre a causa della pandemia, sono stati rinviati ad agosto 2021 e che si terranno a Québec. In un modo o nell’altro parteciperà a delle competizioni di livello mondiale».

 

Come e dove si svolgeranno gli allenamenti?

«I veri allenamenti – risponde Kiara – inizieranno il 17 settembre presso L’INS di Montréal (Institut National du Sport de Montréal), allo Stadio Olimpico. Ci alleneremo dal lunedì al venerdì, dalle 8 del mattino alle 6 di sera, muscolazione, flessibilità e poi ovviamente nuoto ed esercizi in acqua. Per il momento ci stiamo rimettendo in forma!»

 

Qual è la tua specialità?

«Sono la cosiddetta “flyer o voltigeuse”, quella che viene lanciata in aria, che fa i movimenti acrobatici e per fare questo faccio degli allenamenti ancora più specifici, compresi tuffi e trampolino».

 

Studi e sacrifici

Kiara è nata a Montréal da madre d’origine tedesca e italiana (Sicilia) e padre d’origine abruzzese. Ha iniziato a praticare il nuoto sincronizzato all’età di 9 anni in seno alla squadra Montréal Synchro. Attualmente frequenta il secondo anno del Cégep Dawson, programma di “Scienze umane”: «È un programma speciale – afferma – a tempo parziale, faccio i corsi quando posso e li faccio a distanza».

 

A 18 anni ti pesa non avere molto tempo libero per uscire o per dedicarti ad altro?

«Nella vita – afferma – ci sono delle priorità e la mia non è quella di uscire per andare nei bar o nelle discoteche ma di allenarmi. Ci sono vari modi di divertirsi, c’è chi si diverte andando a ballare o facendo altre cose. Io, invece, mi diverto molto facendo il nuoto sincronizzato. Bisogna solo essere disciplinate e determinate».

 

Il tuo sogno?

«Andare alle Olimpiadi sarebbe già un bel sogno, se poi verrà qualche altra cosa … tanto meglio!»