Cultura
17:55pm22 novembre 2017 | mise à jour le: 22 novembre 2017 à 17:55pmReading time: 4 minutes

Un punto d’incontro e di scambio

La "CSIC" e gli scienziati italiani a Montréal

Matteo Duca e Valerio Piscopo

Foto f_intravaia

«Uno dei nostri obiettivi è quello di diventare il punto di riferimento di chi, giovane o anche un po’ meno giovane, viene qui in Canada a fare scienza o ad occuparsi di cultura in generale».

Seduti intorno ad un tavolo, in un caffè della Piccola Italia, Matteo Duca, ricercatore in elettrochimica, e Valerio Piscopo, ricercatore in neurobiologia, raccontano, in qualità di coordinatori e responsabili comunicazioni, cos’è la CSIC, la “Comunità scientifica italiana in Canada – sezione di Montréal”, e cosa si propone di fare. Cervelli in fuga? – potrebbe pensare qualcuno – . No, piuttosto scienziati italiani nel mondo. Vediamo perché.

«Come associazione – affermano – offriamo il nostro supporto per far ambientare più facilmente, sotto tutti i punti di vista, coloro che arrivano a Montréal, o in Canada, per svolgere attività di ricerca. Abbiamo anche messo nella nostra pagina fecebook un decalogo – le 10 cose da sapere prima di venire a Montreal – proprio per fornire consigli pratici sulla vita di tutti i giorni.

La CSIC è nata nel 2004 – spiega Matteo – sulla scia del progetto “Leonardo”, partito dall’Italia per tracciare una mappatura degli scienziati italiani presenti in Canada.

Dopo un periodo di stanca stiamo cercando di rilanciarla perché secondo noi è fondamentale mantenere vivo lo scambio fra le due sponde dell’oceano. Può essere utile sia per gli scenziati, sempre pronti a cogliere le occasioni di ricerca che si presentano, sia per coloro che vogliono continuare una carriera scientifica in Italia. Un’esperienza in Canada arricchisce non solo il curriculum ma apre anche ad una visione diversa della scienza, e tutte le occasioni che ci permettono di allargare i nostri orizzonti ci offrono nuove idee.

Attualmente il direttivo CSIC è formato da Stefano Stifani, presidente; da Gabriella Gobbi, segretaria esecutiva; da Anthony Masi, futuro tesoriere, e da noi due. Siamo in stretto contatto anche con Anna Galluccio,  l’addetta scientifica dell’Ambasciata italiana in Canada.

Abbiamo 365 iscritti alla nostra pagina facebook ma stiamo cercando di ampliare la nostra visibilità in tutti i sensi. In realtà – aggiungono – non abbiamo una vera e propria lista di iscritti all’associazione perché non abbiamo ancora uno statuto legale, ci stiamo lavorando per poter diventare una Fondazione associata all’ISSNAF (Fondazione degli scenziati italiani in Nordamerica). In tal modo potremo raccogliere donazioni e fondi che poi potranno essere utilizzati per creare delle borse di studio o per conferenze o incontri. Il nostro obiettivo è di organizzare almeno un evento al mese molti dei quali avranno, come protagonisti, degli invitati dall’Italia. È chiaro che ci sarà bisogno di fondi e di contributi che potrebbero venire sia dal mondo dei professionisti che da mecenati locali.

Noi ricercatori – conclude Matteo – siamo, per necessità ma anche per scelta, un po’ come i calciatori, o forse come gli artisti del Rinascimento: ci arricchiamo e “arricchiamo” il posto dove andiamo! Segliamo la “Corte” che ci offre le opportunità migliori, in Italia o altrove, per avere la possibilità di continuare un percorso di crescita personale, perché un ricercatore non smette mai di imparare!»

 

Matteo e Valerio

Matteo Duca, 34 anni, è nato a Bergamo. Si è laurato in chimica all’Un. di Milano. Ha ottenuto un dottorato in chimica all’Università di Leida, in Olanda, e delle borse di studio per la ricerca a Parigi e Oxford. È a Montréal per un postdottorato in elettrochimica all’INRS (Institut National de la Recherche Scientifique – Varennes) dall’aprile del 2016. Si occupa di ricerche sui materiali per l’elettrochimica.

Valerio Piscopo, 33 anni, è nato in provincia di Napoli. Si è laureato in Biotecnologie mediche all’Università Federico II di Napoli. Ha ottenuto un dottorato in Biologia applicata a Napoli. È a Montréal per un postdottorato presso l’Istituto Neurologico dal 2014. Si occupa di ricerche sul glioblastoma, forma molto aggressiva di tumore al cervello.

 

Riunione e informazioni

La prossima riunione della CSIC-Montréal si terrà il 28 novembre, alle 18, presso l’Istituto Italiano di Cultura, (1200 avenue Docteur Penfield). All’ordine del giorno:

–  progetti di eventi a Montreal, fra i quali l’invito di ricercatori italiani per conferenze aperte al pubblico.

– lo statuto CSIC e l’iter della sua affiliazione a ISSNAF come chapter.

– l’ampliamento della rete di ricercatori coinvolti nella CSIC e visibilità della CSIC.

Per informazioni:

Valerio Piscopo: valerio.piscopo@mail.mcgill.ca  

Matteo Duca: matteo.duca@emt.inrs.ca

Pagina Facebook: https://www.facebook.com/csicmtl