Arte e spettacolo

Gli Operapop in concerto a LaSalle

Gli Operapop in concerto a LaSalle
Photo: Foto cortesiaEnrico Giovagnoli e Francesca Carli, gli "Operapop"

Lei, Francesca Carli è un soprano, lui, Enrico Giovagnoli, è un tenore e insieme formano il duo “Operapop” che, dopo essersi esibito praticamente in tutto il mondo, sarà a Montréal il 10 febbraio prossimo.
I due artisti hanno in comune la loro origine marchigiana ed una grandissima passione per la musica che non vedono l’ora di condividere con il pubblico montrealese.

Il loro entusiasmo è palpabile: «Siamo prontissimi per questa fantastica avventura – esordisce Enrico – che abbiamo portato avanti insieme a diversi partner tra cui ALMA Canada che ha fatto un lavoro davvero eccezionale. Sono molto attenti e sono delle persone straordinarie a cui piace fare le cose fatte bene. Speriamo, quindi, di non deluderli e di non deludere il pubblico che assisterà al concerto. Una cosa è certa: faremo del nostro meglio, spaziando dalla musica operistica a quella italiana e napoletana, con uno sguardo a quella internazionale».

«Il concerto – continua Enrico che è nato a Pesaro – sarà diviso in due parti. La prima sarà dedicata al nostro grande corregionale, il compositore pesarese Gioacchino Rossini, di cui lo scorso anno è ricorso il 150° anniversario della morte, con un percorso che prevede sia brani orchestrali, infatti saremo accompagnati dal nostro gruppo musicale, che l’interpretazione delle sue più famose arie d’opera e da camera. La seconda parte sarà più leggera e posso garantirvi – aggiunge sorridendo – che vi parteciperà anche il pubblico!»

«Ma non finirà qui – interviene Francesca, nata a Loreto, in provincia di Ancona – perché dopo il concerto vi sarà una degustazione di alcuni prodotti e vini tipici marchigiani, anche perché, come sappiamo bene noi italiani, cibo e musica si abbinano perfettamente! Otello Lorenzi, sommelier ed esperto di gastronomia e la chef Adele Cerisoli prepareranno alcune specialità tra cui, in particolare, le “Pizze delle terre di Rossini e Raffaello”. Tutto questo lo si deve anche agli sforzi della Regione Marche e della Confcommercio della Provincia di Pesaro Urbino che vogliamo ringraziare insieme a tutti gli altri partner che rendono possibile questo bell’evento».

Come è nata Operapop?

«Ci siamo incontrati – spiega Francesca – in un’aula di lirica del Conservatorio di Pesaro.Venivamo entrambi da esperienze di musica moderna, Enrico dal rock, io dal pop. Poi abbiamo scoperto l’opera e quando la scopri non puoi farne più a meno. Operapop è nata durante i viaggi tra Pesaro e Loreto perché finite le lezioni Enrico mi riaccompagnava a casa. Tra una chiacchiera e l’altra parlavamo dei nostri progetti e delle nostre esperienze musicali e abbiamo pensato di fonderle insieme, come dice il nome stesso del nostro duo scritto in un’unica parola, proprio per unire i due generi musicali, il canto lirico e l’arrangiamento moderno».

«Ufficialmente – aggiunge Enrico – Operapop nasce nel 2006 con la “benedizione” di Luciano Pavarotti. Partecipando ad un suo master pensammo, un giorno, di far sentire al “Maestro” un nostro brano a cavallo tra pop e lirica. Pavarotti alla fine ci disse: “Molto bello, molto interessante, ragazzi andate avanti, non abbandonate questo progetto!”. È stata la “spinta” che ha fatto decollare Operapop!».

10 anni e più in giro per il mondo…

«Si abbiamo avuto delle bellissime opportunità – afferma il tenore – e, a parte l’Australia, siamo stati quasi ovunque. Siamo già stati in Canada ma a Montréal sarà il nostro primo concerto. Cantare per voi sarà un piacere immenso».

Vi sentite “ambasciatori” delle Marche?

«Forse “ambasciatori” è una parola grossa – rispondono – però sicuramente abbiamo un rapporto di stima reciproca con la Regione. Ci hanno invitato tante volte ai loro eventi all’estero e ne siamo onorati. È chiaro che ci sentiamo “figli” di questa Regione straordinaria e vogliamo portare a Montréal questa nostra vicinanza anche perché per noi, cantare qui sarà come tornare a casa!»

Liliana Pelini: «Questo spettacolo sarà un successo!»

Tra gli organizzatori dello spettacolo troviamo anche la signora Liliana Pelini, collaboratrice di lunga data dell’Associazione ALMA Canada.

Liliana Pelini

Come è nata l’idea di portare Operapop a Montréal?

«È nata circa quattro anni fa grazie ad un suggerimento della signora Fausta Polidori, membro di ALMA Canada e del Consiglio dei Marchigiani nel mondo la quale, di ritorno a Montréal, disse che durante il suo soggiorno in Italia aveva sentito cantare questo bravissimo duo e che sarebbe stato bello trovare un’occasione per portarlo a Montréal. E l’occasione si è presentata con le manifestazioni programmate per i 150 anni della morte di Rossini. La Regione Marche ci ha chiamato per proporci di organizzare qualcosa in relazione a tale evento; noi ci siamo attivate e abbiamo messo in moto la macchina organizzativa. In un primo tempo il loro concerto doveva essere ad ottobre scorso ma poi visto che il calendario artistico era piuttosto affollato abbiamo deciso di rinviarlo a febbraio».

Liliana Pelini, ex direttrice risorse umane presso Nortel, attualmente in pensione, è nata a Montréal da genitori originari di Folignano (Ascoli Piceno). «Ho fatto parte del consiglio di ALMA per diversi anni poi ne sono uscita perché avevo molti impegni di lavoro ma mi sono sempre resa disponibile per dare una mano, soprattutto dal lato organizzativo perché è uno dei miei punti di forza. Sono davvero contenta di aver contribuito all’organizzazione di questo concerto anche perché Enrico e Francesco sono due bravissimi artisti e meritano tutto il nostro sostegno».

Tributo a Rossini

Domenica 10 febbraio, ore 15:00
Teatro Desjardins (Cegep André Laurendeau): 1111 rue Lapierre, LaSalle.
Biglietti: 30$.
Seguirà: Degustazione di prodotti italiani
Prenotazioni: 514-979-6874.

Commenti 1

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Giovanna Giordano

    Fantastico duo. Complimenti per l’’articolo .

    Comites di Montréal