Calcio
14:25pm2 settembre 2020 | mise à jour le: 2 settembre 2020 à 14:25pmReading time: 2 minutes

Torna in campo la Nazionale di Mancini

Torna in campo la Nazionale di Mancini
Photo: Ansa Roberto Mancini parla agli Azzurri

Torna in campo la Nazionale di Mancini

Dieci mesi dopo il successo per 9-1 sull’Armenia nell’ultima partita disputata lo scorso 18 novembre a Palermo, la Nazionale torna in campo la Nazionale azzurra guidata da Roberto Mancini.

In programma le le prime due gare della UEFA Nations League con l’obiettivo di allungare la striscia record di 11 vittorie consecutive: venerdì 4 settembre l’Italia ospiterà allo stadio a Firenze la Bosnia Erzegovina per poi far visita lunedì 7 settembre ai Paesi Bassi, ad Amsterdam.

Il Ct Roberto Mancini ha deciso di fare delle convocazioni ‘allargate’ chiamando 37 calciatori per il primo raduno di una stagione che si preannuncia ricca di impegni, con 8 incontri in programma nei prossimi due mesi e l’epilogo in estate con il Campionato Europeo, posticipato di un anno a causa dell’emergenza COVID-19. Prima convocazione in Nazionale per Alessandro Bastoni (Inter), Manuel Locatelli e Francesco Caputo (Sassuolo). Torna a vestire la maglia azzurra dopo oltre un anno di assenza anche il capitano Giorgio Chiellini.

La nuova maglia della Nazionale

La nuova maglia azzurra dal “sapore” Rinascimentale

Come si può notare, presenta un collo e bordini delle maniche blu scuro. A dominare è l’azzurro, che reinterpreta i classici motivi rinascimentali in una moderna grafica geometrica, ispirata all’epoca che ha influenzato la cultura dell’arte e dell’architettura. “I motivi floreali rinascimentali rappresentano la bellezza universale che è stata creata in Italia per ispirare lo stile di vita del mondo attraverso una creatività imprevedibile. La nuova maglia mostrerà al mondo l’orgoglio, la passione e l’entusiasmo degli italiani”