Calcio
20:51pm4 dicembre 2017 | mise à jour le: 4 dicembre 2017 à 20:51pmReading time: 2 minutes

Il portiere Brignoli regala il primo punto al Benevento

L’Inter scavalca il Napoli, Juve e Roma in scia

Alberto Brignoli, 26 anni, in prestito dalla Juventus, è riuscito nell’impresa più unica che rara di segnare un gol, di testa, per giunta al 95′ che ha significato la conquista del primo punto per il Benevento

ANSA

La vittoria della Juventus al San Paolo con la rete di uno spietato Higuain e i 5 goal dell’Inter al Chievo (tripletta di Perisic e reti di Icardi e Skriniar) terremotano la testa della classifica.

La Roma prosegue la sua marcia vincendo all’Olimpico con reti di Dzeko (che torna al goal dopo una lunga pausa), Strootman e Pellegini (Viviani per la Spal). In cinque punti quattro squadre si contendono la supremazia sul campionato, mai incerto come quest’anno nelle posizioni di testa. Segue, a due punti, la Lazio, vittoriosa al 95º a Genova su un’ingenua Sampdoria.

Non vanno oltre il pari il Torino con l’Atalanta (goal di Ilicic e Nkoulou) e il Bologna con il Cagliari (reti di Destro e di Joao Pedro). I Viola regolano facilmente un Sassuolo in difficoltà, con reti di Simeone, Veretout e Chiesa.

In coda spicca l’impresa del Benevento che finalmente è riuscito a fare il suo primo punto in serie A per merito di una ottima prestazione collettiva, ma soprattutto per lo “storico” goal del suo portiere Brignoli che, portatosi all’attaco al 95º, ha segnato di testa la rete del pareggio contro il Milan. Un’impresa riuscita, in azione di gioco, solo a Rampulla (1992) e a Taibi (2001), mentre Sentimenti e Rigamonti avevano segnato più volte ma su calcio di rigore. I rossoneri, nonostante il cambio di allenatore, non sono riusciti a scuotersi dal torpore e dall’assenza di un gioco convincente.