Calcio

Il Napoli accorcia le distanze, lotta scudetto riaperta

La Juventus frenata dalla Spal

Il colpo di testa decisivo di Albiol

ANSA

 (NoveColonneATG) Roma – Un colpo di testa di Albiol al 72’ di Napoli-Genoa riapre la lotta scudetto. Gli azzurri, seppur a fatica, non sbagliano in casa al San Paolo e si portano a -2 dalla Juventus, fermata a sorpresa sabato sullo 0-0 a Ferrara con la Spal. Quando mancano nove giornate alla fine del campionato, e con lo scontro diretto allo Juventus Stadium in programma il 22 aprile, i giochi dunque si riaprono. Non è stato facile per gli azzurri avere la meglio sulla squadra di Ballardini, abile come sempre in trasferta a non concedere spazi e vicinissima al gol con un colpo di testa di Spolli. Nel primo tempo il Napoli ha preso il palo con Insigne, nella ripresa stessa sfortunata sorte per una conclusione di Mertens. Al 72′ è arrivata la deviazione vincente di testa di Albiol su calcio d’angolo. Unica nota negativa per il Napoli l’infortunio muscolare di Hamsik, costretto a lasciare il campo dopo soli venti minuti.

Battuta d’arresto per la capolista che al Mazza interrompe una striscia di dodici vittorie consecutive. Gara giocata a ritmo sostenuto sin dall’inizio, anche se di occasioni nei primi quarantacinque se ne contano poche (il più pericoloso Dybala con un paio di conclusioni fuori di poco). Nel secondo tempo i padroni di casa finiscono la benzina e la Juventus spinge alla ricerca del gol senza riuscire a trovarlo nonostante la buona vena di Douglas Costa.

In zona Champions League importante vittoria per la Roma che vince in casa del Crotone 2-0 e rafforza il terzo posto in classifica. I giallorossi, reduci dalla partita di coppa che è valsa la qualificazione ai quarti di Champions, sono riusciti a sfruttare al meglio le occasioni avute, mentre i padroni di casa, pur pericolosi, non sono stati bravi a concretizzare, soprattutto in un clamoroso doppio tentativo Trotta-Stoian a inizio secondo tempo. Nel primo la gara vede la formazione di Zenga molto attendista, con i giallorossi che fanno fatica a trovare gli spazi giusti e passano solo sul finire di frazione con un tocco sottoporta di El Shaarawy. Nel secondo tempo il Crotone si lancia all’assalto alla ricerca del pareggio, ma dopo aver sprecato alcuni attacchi i rossoblù subiscono il gol che taglia loro le gambe. E’ il 75′ e Nainggolan da fuori, di sinistro, trova l’angolino basso imprendibile per il portiere. Nel finale ancora palle gol da una parte e dall’altra, ma il risultato non cambia più. La Roma sorride, il Crotone resta impantanato al terzultimo posto.

L’Inter, con un poker di Icardi e rete di Perisic, travolge la Sampdoria 5-0 a Marassi e si porta al quarto posto, superando la Lazio, fermata sul pari all’Olimpico contro il Bologna.

Anche il Milan si fa sotto battendo a San Siro il Chievo 3-2. Altro protagonista di giornata è l’atalantino Ilicic, autore di tre dei cinque gol al Verona. La squadra di Gasperini aggancia la Samp al settimo posto e rilancia le proprie ambizioni europee, così come la Fiorentina corsara a Torino. In zona salvezza, importantissime vittorie esterne per il Sassuolo (2-1 a Udine) e il Cagliari (2-1 a Benevento). Nei minuti di recupero si concretizza la rimonta dei sardi: pareggia di testa Pavoletti al 91′, Barella su rigore al 97′ realizza il gol vittoria degli ospiti.