Calcio

Sabatini nuovo direttore tecnico del Bologna e dell’Impact

Sabatini nuovo direttore tecnico del Bologna e dell’Impact
Photo: Foto Ansa Walter Sabatini

Walter Sabatini, 64 anni, è il nuovo coordinatore tecnico del Bologna e del Montréal Impact, le due squadre di proprietà di Joey Saputo. L’ex uomo di mercato di Palermo, Lazio, Sampdoria, Inter e Roma, che ha firmato un contratto di un anno, sarà responsabile della supervisione e del coordinamento delle operazioni calcistiche dei due club.

«Bologna è la mia sfida finale. Ho sofferto, sono stato un mese vicino alla morte, ora – ha dichiarato Sabatini – voglio riprendermi con gli interessi la mia gioia. Per questo sono qui per fare calcio e voglio tutto e subito: risultati, bel gioco, calciatori di talento e tifosi felici di venire allo stadio. Ci metterò un po’ del mio, ma qui c’è già una struttura: ce la faremo. Creeremo un network tra Bologna e Montreal – ha concluso – e in prospettiva con altre società straniere per portare in Europa giovani talenti: serviranno per alimentare la prima squadra ed evitare cessioni».

In rossoblù verrà affiancato dal ds Bigon e da Marco Di Vaio, nello staff capeggiato dall’amministratore delegato Claudio Fenucci, in contatto diretto col presidente Joey Saputo.

«Sabatini – ha detto Joey Saputo – risiderà a Bologna e verrà ogni tanto a Montréal per vedere cosa si fa. Vogliamo che le due società lavorino insieme e che siano uno po’ come uno specchio». Lo stesso concetto è stato ribadito dal presidente dell’Impact Kevin Gilmore: «Lo scopo è quello di cooperare e condividere le informazioni sui calciatori». Sabatini si metterà subito all’opera per rinforzare le due squadre. In Italia il calciomercato è già iniziato, a Montréal, invece, la finestra di mercato si aprirà il 9 luglio e la squadra ha bisogno di qualche rinforzo.