Calcio

Calciomercato in ebollizione

Calciomercato in ebollizione
Photo: AnsaGonzalo Higuain, detto “Il Pipita”, 31 anni e quasi 300 gol in carriera, non vorrebbe muoversi da Torino ma la Juve, incredibile ma vero, non lo vuole più!

Ad una decina di giorni dall’inizio del campionato di Serie A (24-24 agosto) possiamo dire che nessuna squadra “di punta” ha ancora una fisionomia definitiva.

Il calciomercato si avvia verso la settimana decisiva ed è in corso quello che tutti gli addetti ai lavori chiamano “il valzer delle punte”. L’Inter, che ha comprato il belga Romelu Lukaku, per la rotondetta somma di 65 milioni di euro più eventuali bonus, e che, tra l’altro, si è preso anche la maglia n. 9, vuole disfarsi del suo centravanti Maurito Icardi, “poco gradito” al neo allenatore Antonio Conte e alla dirigenza. La rottura è insanabile. Maurito, però, non ha ancora deciso dove accasarsi. Fa gola a tutti: alla Juventus, che però se lo prende deve disfarsi di Higuain e forse anche di Dybala; al Napoli, che vuole anche il colombiano James Rodriguez o, almeno uno dei due, e alla Roma, visto che il suo bomber Dzeko si è promesso già alla fine del campionato scorso all’Inter.


L’attaccante ormai ex Inter Maurito Icardi, 26 anni, cerca una nuova maglia

La Roma ha gli occhi puntati anche su Higuain ma se Icardi non decide, il valzer non inizia. In attesa di Dzeko, l’Inter lavora sulle uscite. Perisic è ormai un giocatore del Bayern Monaco. Il croato è stato prestato ai bavaresi per 5 milioni, con un riscatto che dovrebbe essere fissato tra i 20 e i 25 milioni. Ma Conte è scatenato e non dà pace ai suoi dirigenti. Dalla Spagna si intensificano le voci che vorrebbero Rakitic e Vidal ai margini del nuovo corso Barcellona e uno dei due potrebbe essere un acquisto molto gradito all’allenatore nerazzurro soprattutto se dovessero partire Joao Mario e Borja Valero.

Si diceva del Napoli. Ancelotti, oltre che l’argentino dell’Udinese De Paul, punta forte su Rodriguez che però il Real Madrid non vuole lasciar andare a meno di 35 milioni, soldi che servirebbero a finanziare l’operazione Neymar, in rottura con il PSG dove, invece, potrebbe approdare l’attaccante gallese Gareth Bale.

Situazione, dunque, sempre più ingarbugliata, come quella in casa Juve, interessata indirettamente alla trattiva per il brasiliano Neymar perché Dybala potrebbe essere il giocatore con cui il PSG riempirebbe il vuoto lasciato nella rosa dal brasiliano. La Juventus deve cedere, e cerca di capire se l’interessamento del Colonia per il centrocampista Khedira sia concreto: al tedesco non dispiacerebbe tornare in Bundesliga. Per Higuain, invece, non ci sono novità, anche perché l’argentino non accetta l’idea di andarsene, e rifiuta ogni destinazione. Discorso diverso per il difensore Rugani, per il quale ci sarebbe già un accordo di massima con la Roma, a cui serve un difensore centrale.

Suul’altra sponda del Tevere la Lazio, invece, pensa allo svincolato Llorente se il basco abbasserà la richieste economiche. L’alternativa è Petagna, che la Spal potrebbe cedere. In attesa di sapere se il portiere del Milan Donnarumma cambierà maglia, destinazione l’attivissimo PSG, la Fiorentina, infine, sogna un clamoroso colpo: Franck Ribery. Il 36enne giocatore francese sembra gradire la nuova destinazione e nelle ultime ore ci sono stati contatti tra il clan del francese e i dirigenti viola. Juve, Inter, Napoli e Roma vogliono cambiare il loro centravanti: i “fuochi d’artificio” sono assicurati!