Calcio

Inter e Napoli a “caccia” della Juventus

Inter e Napoli a “caccia” della Juventus
Photo: AnsaSabato 24 agosto scatta il campionato di Serie A

«Juventus? Sì, ancora Juventus ma, attenzione al Napoli e all’Inter!». Queste, in estrema sintesi, le previsioni di Pasquale Cifarelli, editore, da oltre 40 anni, del mensile Québec Soccer, per il campionato di Serie A che sta per iniziare.

«Sappiamo – afferma Pasquale Cifarelli – che il campionato prenderà il via il 24 agosto (con Parma-Juventus, ore 12:00 di Montréal, vedi il calendario alle pagine 6-7) ma il calciomercato non sarà ancora finito. Quindi, fino alla fine del mese è possibile che ci siano delle novità, forse anche importanti, nelle squadre principali. In ogni caso, novità o no, credo che il prossimo campionato sarà sempre all’insegna della Juve. La vera sfida sarà per la conquista del secondo posto per il quale si batteranno Napoli e Inter. Ma andiamo con ordine. La Juventus si è rinforzata ancora di più. Sono arrivati giocatori di valore come i centrocampisti Adrien Rabiot (francese, dal Psg) ed Aaron Ramsey (gallese, dall’Arsenal), e il difensore olandese Matthijs de Ligt (dall’Ajax) e sta aspettando il centravanti argentino Icardi. Paradossalmente, il problema della Juve sono gli esuberi. Sarri vuole “disfarsi” di almeno 5-6 giocatori del calibro di Mandzukic, Dybala, Khedira ed Higuain, gente che in altre squadre sarebbe titolarissima!

Incredibile ma vero, sono le follie del calciomercato. Prendiamo Higuain che, con Sarri al Napoli ha fatto ben 36 reti in una stagione. Come si fa a rinunciare ad un giocatore del genere anche se la contropartita sarebbe Icardi?

A parte gli esuberi – continua Pasquale Cifarelli – l’unico punto interrogativo in casa Juve è capire in quanto tempo i giocatori assorbiranno i nuovi schemi di Sarri. Probabilmente l’inizio del campionato non sarà il migliore possibile ed è qui che Napoli e Inter dovranno approfittare se vorranno rimanere alla pari con i bianconeri. Ma se la Juve assorbirà presto la lezione e tutto filerà liscio per gli altri … non ci sarà niente da fare!

Il Napoli è sulla buona strada perché ha rinforzato la difesa con Manolas e Kulibaly, una coppia difensiva difficile da superare; ha preso dall’Empoli un buon terzino destro come Giovanni Di Lorenzo e un’ala destra veloce come il messicano Hirving Lozano.

Ma al Napoli – spiega l’editore di Québec Soccer – ha risposto, e come, l’Inter che, mai come quest’anno, ha fatto una campagna acquisti spettacolare spendendo la bellezza di 200 milioni di euro. E per spendere tanti soldi vuol dire che le intenzioni sono molto serie! Ha preso l’attaccante belga Lukaku, poi sono arrivati Barella (dal Cagliari) per il centrocampo, e Godin (Atletico Madrid) per la difesa. C’è il nuovo allenatore, Antonio Conte, considerato un “duro”. Uno dei problemi dell’Inter è stato in passato la gestione dello spogliatoio. Con Conte la musica cambierà. Bisognerà vedere: se i giocatori faranno quello che dice Conte l’Inter è destinata a fare grandi cose, altrimenti sarà un “casino” un’altra volta!

Il calendario delle Serie A

Le altre squadre

Alle spalle di questo trio vedo, per la conquista del quarto posto, una lotta tra Roma e Milan. La Roma negli ultimi anni si è “dissanguata”, vendendo i suoi giocatori più importanti: Allison, Nainggolan, Salah, Strootman. Se vuoi una squadra vincente non fai partire questi giocatori! La musica continua perché se ne sono andati anche Manolas ed El Shaarawi. Se la Roma vuole essere una grande squadra deve aprire i cordoni della borsa. Comunque ha preso anche dei buoni giocatori: un nuovo portiere, lo spagnolo Pau Lopez, i difensori Mancini e Spinazzola, i centrocampisti Veretout, Diawara. Squadra da seguire. Ma il dubbio rimane: come se la caverà il nuovo allenatore, il portoghese Fonseca, in una piazza non facile che in passato ne ha già “bruciati” tanti?

Il Milan finora non ha fatto grandi cambiamenti. Per me il vero valore aggiunto è Giampaolo, un allenatore che ha sempre fatto giocare bene le sue squadre. Finora però ha diretto club di media classifica. Se i giocatori lo seguiranno i rossoneri potranno fare un bel campionato.

Dietro a queste squadre vedo Lazio ed Atalanta. Ho fiducia in Simone Inzaghi, pochi cambiamenti, conosce il fatto suo e sono sicuro che non ripeterà gli errori commessi nella seconda parte della stagione scorsa.

L’Atalanta non credo che riuscirà a ripetere il campionato 2018-19 mentre bisognerà tenere d’occhio il Torino che ha fatto un ottimo precampionato disputando le qualificazioni all’Europa League, e la Fiorentina che ha fatto una bella campagna acquisti.

Infine, spazio ai giovani! Secondo me sarà il campionato di Nicolò Zaniolo (Roma, 20 anni), Eljif Elmas (macedone del Napoli, 20 anni), Nicolò Barella (Inter, 22 anni) e Federico Chiesa (Fiorentina, 21 anni). In ogni caso, sarà un campionato più equilibrato di quelli precedenti, ci sarà più battaglia quindi più divertimento per gli spettatori!