Calcio
19:16pm20 novembre 2019

Thierry Henry nuovo allenatore dell’Impact

Thierry Henry nuovo allenatore dell’Impact
Photo: Foto Joey FrancoThierry Henry durante la conferenza stampa di presentazione nella sede dell'Impact

L’Impact di Montréal ha annunciato che Thierry Henry è il nuovo allenatore dell’Impact di Montréal. Il francese ha firmato un accordo di due anni con un’opzione per il 2022. Henry, 42 anni, è considerato uno dei migliori attaccanti nella storia del calcio mondiale.

Dopo una prestigiosa carriera ventennale, Henry si è ritirato come giocatore professionista il 16 dicembre 2014. Successivamente è diventato allenatore all’Arsenal English Academy nel febbraio 2015. Nell’agosto 2016 è diventato vice allenatore della squadra nazionale belga, con la quale ha raggiunto la semifinale della Coppa del Mondo nel 2018, vincendo poi la finale per il terzo posto contro l’Inghilterra. Il 31 agosto 2018, è stato promosso a primo assistente della squadra nazionale che attualmente si trova in testa alla classifica mondiale FIFA con giocatori come Eden Hazard, Romelu Lukaku, Kevin De Bruyne, Jan Vertonghen, Axel Witsel e Thibaut Courtois.

Ha quindi accettato, nell’ottobre 2018, la posizione di allenatore capo dell’A.S. Monaco, club della Ligue 1, con cui aveva iniziato la sua carriera come giocatore professionista, dopo essere cresciuto a Ulis, un sobborgo di Parigi.

«Siamo lieti di annunciare la nomina di questa leggenda del calcio», ha dichiarato il presidente dell’Impact Kevin Gilmore. «Henry porterà un nuovo dinamismo nel nostro club. Condivide la visione di voler migliorare la squadra aiutandoci a raggiungere i nostri obiettivi sul campo, ma anche fuori. È un leader che si è distinto ai massimi livelli durante la sua carriera. Porta le sue abilità con sé a Montréal, un luogo dove lui desidera trovarsi».

«È un onore diventare allenatore dell’Impact di Montréal e tornare nella MLS», sono state le prime dichiarazioni di Thierry Henry, titolare di una licenza di allenatore UEFA Pro. «È un campionato che conosco bene dove mi sono divertito molto. Essere in Québec, a Montréal, che ha un enorme patrimonio multiculturale, è qualcosa di straordinario. Ho sempre avuto un occhio su questo club ed ora ci sono».

Henry, che è stato presentato alla stampa lunedì 18 novembre, guiderà la sua nuova squadra da metà gennaio, quando inizieranno i primi allenamenti.

 

La carriera di Henry giocatore

– Finalista del Golden Ball 2003 e 2006 e World Player of the Year nel 2003 e 2004.

– Capocannoniere della storia dell’Arsenal con 228 gol in tutte le competizioni. Otto stagioni, dove ha vinto due titoli in Premier League, tre FA Cup, oltre a prendere parte a una finale di UEFA Champions League.

– Con l’FC Barcelona, ​​è stato anche campione di Spagna nel 2008-09.

– Nel 2009-10, ha vinto la UEFA Champions League, la Copa del Rey e la Coppa del Mondo FIFA.

– Ha terminato la sua carriera da giocatore con i Red Bull di New York nel 2013 dopo aver giocato quattro stagioni e mezza in MLS, segnando 51 gol e collezionando 42 assist in 122 partite, tra cui 118 partite.

– Nella nazionale francese ha giocato quattro Mondiali (1998, 2002, 2006 e 2010), vincendo il torneo del 1998 in Francia. Ha anche vinto il campionato europeo nel 2000. È capocannoniere di tutti i tempi della squadra francese con 51 gol in 123 partite, davanti a Michel Platini.