Motori
20:38pm30 maggio 2022 | mise à jour le: 30 maggio 2022 à 20:38pmReading time: 4 minutes

Perez e la Red Bull sbancano Montecarlo

Perez e la Red Bull sbancano Montecarlo
Photo: Foto iStockUna veduta del circuito cittadino di Montecarlo che ogni anno ospita il Gp di Monaco

Gran premio di Monaco di F1: delusione Ferrari

Al volante con Pino Asaro  –  p.asaro@lubital.ca

Il messicano Sergio Perez e la Red Bull sono usciti vincitori dal prestigioso circuito di Montecarlo teatro del Gran Premio di Monaco settima prova del mondiale 2022.

Perez ha preceduto al traguardo Carlos Sainz e la Ferrari per un solo secondo dopo una battaglia durata per ben 32 giri dei 65 disputati. La gara, infatti, è stata accorciata di 13 giri dei 78 in programma a causa della forte pioggia che si è abbattuta sul Principato. E la storia ha insegnato che quando piove sulla pista salotto della F1, il rischio di incidenti è notevole. Quindi partenza dietro la safety car con quasi un’ora di ritardo e bandiera rossa per il grave incidente a Mick Schumacher, fortunatamente senza conseguenze alcune per il pilota. Fattori che hanno contribuito alla decisione di accorciare la corsa ad un massimo di due ore come da regolamento.

A completare il podio, il leader del mondiale Max Verstappen e la seconda Red Bull. Risultato per il simpatico olandese che vale come una vittoria dopo il difficile week-end tra prove e qualifica sempre dietro il compagno Perez. Al contrario di Charles Leclerc il quale ha vissuto un week-end “quasi” da sogno, lui che è nato a Monaco e conosce la pista come le sue tasche. Purtroppo, nonostante la pole position e il totale dominio della gara, fino al cambio gomme, quando un grave errrore strategico da parte del box lo ha visto retrocedere dietro Verstappen suo diretto rivale in classifica senza poter rimediare nulla, dovendosi quindi accontentare del quarto posto. Sconfitta devastante per Leclerc, seconda consecutiva per lui dopo il ritiro in Spagna, e per la Ferrari, per come hanno dominato tutto il week-end. Purtroppo queste sono le gare e nonostante le previsioni della vigilia spesso la pista riserva delle sorprese anche se un quarto posto non è da disprezzare.

“Non è stato facile!”

Ancora tra i primi cinque, e adesso sono sette su sette, l’inglese Russell al volante della Mercedes. La stessa Mercedes del sette volte campione del mondo Hamilton che continua a finire dietro al compagno, addirittura ottavo. Al sesto posto un altro inglese, Lando Norris con la McLaren, anch’egli molto più a suo agio del compagno Ricciardo finito addirittura tredicesimo.  A completare la top ten, un caparbio Fernando Alonso, settimo, che ha avuto la meglio su Hamilton ottavo, Bottas e l’Alfa Romeo noni, con l’ultimo punto mondiale assegnato a Vettel con l’Aston Martin.

Doveroso sottolineare la performance del nostro Latifi partito 19° e finito al 15° posto grazie ad una gara pulita nonostante le condizioni molto difficili. A caldo, appena sceso dalla sua Red Bul, il simpatico e sempre più popolare Perez ha così commentato la sua terza vittoria: «È un sogno che si avvera vincere qui a Montecarlo il Gp di Monaco. Non è stato facile, specie negli ultimi dieci giri con Sainz che spingeva forte e le mie gomme che si degradavano, ma ce l’ho fatta. Sono contento per me, per il Messico e per tutto il team».

Prossima gara, il Gp di Azerbajan, circuito cittadino di Baku, in programma il 12 giugno. Toccherà poi a Montréal ad ospitare il circo della F1 e il Gp del Canada il 19 giugno. Rimane qualche biglietto ancora disponibile per chi ne fosse interessato.

 

LE CLASSIFICHE

Piloti

1      M. Vertappen       (Red Bull)        p. 125

2      C. Leclerc             (Ferrari)           p. 116

3      S. Perez                 (Red Bull)       p. 110

4      G. Russel              (Mercedes)      p. 84

5     C. Sainz Jr.             (Ferrari)          p. 83

6     L. Hamilton           (Mercedes)      p. 50

7     L. Norris                (McLaren)       p. 48

8    V. Bottas                (Alfa Romeo)   p. 40

9     E. Ocon                 (Alpine-Renault)  p. 30

10   K. Magnusses         (Haas)                p. 15

11   D. Ricciardo          (McLaren)           p. 11

12   Y. Tsunoda           (Alpha Tauri)       p. 11

13    F. Alonso             (Alpine-Renault)  p. 10

14   P. Gasly                (Alpha Tauri)       p. 6

15   S. Vettel               (Aston Martin)     p. 5

16   A. Albon                (Williams)          p. 3

17   L. Stroll                (Aston Martin)     p. 2

18   G. Zhou               (Alfa Romeo)       p.1

 

Costruttori

1         Red Bull          p. 235

2        Ferrari              p. 199

3      Mercedes          p. 134

4      McLaren            p. 59

5      Alfa Romeo       p. 41

6     Alpine-Renault   p. 40

7      Alpha Tauri        p. 17

8      Haas                  p. 15

9     Aston Martin      p. 7

10      Williams          p. 3

 

 

 

 

 

 

More Like This