Uncategorized
19:37pm13 settembre 2021 | mise à jour le: 13 settembre 2021 à 19:43pmReading time: 4 minutes

A Monza doppietta McLaren con Ricciardo e Norris

A Monza doppietta McLaren con Ricciardo e Norris
Photo: Foto svetalanasf/123RF.COMValtteri Bottas passerà dalla prossima stagione al volante dell'Alfa Romeo

Al volante con Pino Asaro   –   p.asaro@lubital.ca

Il Gran premio d’Italia riserva spesso delle sorprese ed anche in questa edizione ridotta al 50% della capienza per via del COVID-19, a vincere è stato un grande Daniel Ricciardo e l’impeccabile McLaren, sempre più terza forza tra i costruttori.

Alle sue spalle è finito nientemeno che il suo compagno di squadra Lando Norris a completare così la festa della casa di Woking. Ma a tenere banco ancora prima che il simpatico italo-australiano tagliasse il traguardo, l’incidente che ha visto come protagonisti i pretendenti al titolo, Verstappen ed Hamilton. I due sono entrati in collisione alla prima variante del rettifilo al 26° giro. Risultato: entrambi finiti fuori con la Red Bull a cavallo della Mercedes fortunatamente senza conseguenze ai piloti, soprattutto per Hamilton che si è visto passare sulla testa la ruota posteriore destra della Red Bull. Tra le varie versioni e opinioni degli addetti ai lavori, un pizzico di responsabilità va attribuita a Verstappen che ha forzato l’entrata in curva uno nell’intento di tenere Hamilton alle sue spalle.

 

Le penalità

A fine gara gli stewards, dopo aver sentito entrambi i piloti, hanno ritenuto opportuno penalizzare Vertappen di tre posizioni  in partenza per il prossimo Gp di Russia a Sochi fra due settimane. Resta il fatto che la classifica rimane invariata dopo la gara sprint di sabato dove Verstappen ha guadagnato due punti su Hamilton finito solo quinto.

Non è stato il week-end che il sette volte campione del mondo auspicava, uscito dallo scontro con Verstappen senza nemmeno un punto, al contrario del compagno Bottas che ha stravinto la gara sprint di sabato davanti a Verstappen, anche se per il cambio del quarto motore sapeva di dover partire in ultima fila per il Gran Premio. Ciò nonostante, il finlandese ha saputo rimontare sino a finire terzo anche grazie alla penalità di 5 secondi inflitta a Perez per non aver ceduto la posizione dopo aver tagliato la variante nel tentatativo di sorpasso su Leclerc che ha beneficiato della suddetta penalità per finire quarto.

Tutto sommato un ottimo risultato per la Ferrari che per lunghi tratti è rimasta in gara anche con Sainz a ridosso dei primi ma ha dovuto cedere nel finale. Perez quindi è stato retrocesso al quinto posto con Sainz sesto.

 

Bottas all’Alfa Romeo

A completare la top ten, Stroll settimo, Alonso con l’Alpine ottavo, Russell e la Williams nono e Ocon nella seconda Alpine 10°.  Per Nicholas Latifi, riconfermato per il 2022, un undicesimo posto con il rammarico di non essere finito davanti al compagno Russell. Nicholas non solo gli è stato davanti nella gara sprint ma anche per metà gara ha lottato con le Alpine di Alonso e Ocon sino ad una collisione con il francese che lo ha fatto retrocedere. Meritata la ricoferma in casa Williams dopo l’assunzione di Albon, ex Red Bull, e la partenza di Russell chiamato a sostituire Bottas in Mercedes. Il finlandese si è accasato con un contratto pluriennale con l’Alfa Romeo la quale casa di Arese non ha ancora confermato Giovinazzi pilota Ferrari. In palio 30 milioni di euro offerti da Guanyu Zhou pilota top nella F2.  L’attesa per l’annuncio è quindi più che comprensibile.

Cala il sipario su un altro eccitante Gran Premio d’Italia dove è ritornato alla vittoria Ricciardo all’asciutto dal 2018 e per la McLaren la sua ultima vittoria risale addirittura al 2012, vittoria ottenuta da Jenson Button. La situazione punti vede Verstappen con 5 punti di vantaggio su Hamilton con ancora 8 gare in programma. Prossimo appuntamento fra due settimane a Sochi per il Gp di Russia.

 

 

Classifica Piloti

1      L. Hamilton            (Mercedes)                    p.226,5

2      M. Verstappen        (Red Bull)                      p.221,5

3     V. Bottas                 (Mercedes)                    p.141

4      L. Norris                 (McLaren)                      p.132

5      S. Perez                  (Red Bull)                      p.118

6      C. Leclerc               (Ferrari)                          p.104

7      C. Sainz Jr.             (Ferrari)                          p.97,5

8      D. Ricciardo           (McLaren)                      p.83

9      P. Gasly                  (AlphaTauri)                  p.66

10   F. Alonso                (Alpine-Renault)            p.50

11    E. Ocon                  (Alpine-Renault)            p.45

12    S. Vettel                 (Aston Martin)               p.35

 

 

Classifica Costruttori

 

  1. Mercedes              p. 362,5
  2. Red Bull                 p. 344,5
  3. McLaren                p. 215
  4. Ferrari                   p.201,5
  5. Alpine-Renault     p. 95
  6. Alpha Tauri           p.84
  7. Aston Martin        p.59
  8. Williams               p.22
  9. Alfa Romeo          p. 3
  10. Haas                     p. 0

 

 

 

Il pilota finlandese Valtteri Bottas passerà dalla prossima stagione al volante dell’Alfa Romeo

(Foto svetalanasf/123RF.COM)

More Like This