Altri sport

Bottas vince e Vettel allunga su Hamilton

Il Gran Premio D’Austria di Formula Uno

Tutti all’inseguimento di Bottas che ha resistito in testa fino al traguardo

ANSA

Quarta vittoria consecutiva per la Mercedes ottenuta tanto per cambiare dal finlandese Valtteri Bottas. Grazie ad una partenza razzo, e sul filo del regolamento, tanto da essere stato investigato per avere anticipato il “pronti via”… ha mantenuto a bada la Ferrari di Vettel dal primo all’ultimo giro ottenendo così la sua seconda vittoria.

Una vittoria convincente, costruita fin dalle prove, dove ha ottenuto la pole position, e con una gestione un po’ rischiosa  delle gomme arrivate al traguardo al limite dell’aderenza.

Per Vettel un secondo posto con qualche rammarico per una vittoria mancata, ma con la consolazione di avere preso 6 punti in classifica mondiale su Hamilton il cui vantaggio ora è saluto a 20 punti. Il rammarico per la mancata vittoria però ci sta tutto considerata l’ottava posizione sulla griglia di partenza di Hamilton retrocesso per il cambio alla trasmissione alla sua Mercedes. Al tedesco della Ferrari è mancato forse un giro, per assestare il colpo del KO aD Hamilton che ha limitato i danni finendo comunque con un rispettabile quarto posto dietro a Ricciardo con la Red Bull. Per l’italo-autraliano, questo è il quinto podio consecutivo. Un terzo posto ottenuto a denti stretti su Hamilton che le ha provate tutte ma alla fine ha dovuto accontentarsi della quarta posizione. Al quinto posto troviamo la seconda Ferrari di Raikkonen, autore di un’altra prova incolore. Partito dalla terza posizione, Kimi è uscito male dalla prima curva, si è ritrovato sesto, con il resto della corsa tutta in salita. Alle sue spalle un sorprendente Grosjean, su Haas-Ferrari, davanti alle due Force India guidata da Perez e Ocon. A completare la top 10, le Williams di Massa e del “nostro” Lance Stroll finito ai punti per la terza gara consecutiva.  Doveroso cenno di cronaca per l’incidente in partenza causato da Kyviat che ha tamponato la McLaren di Alonso il quale, a sua volta, a messo KO la Red Bull di Verstappen. Un vero peccato per l’olandese per questo quinto ritiro nelle ultime 7 gare.   

 

Marchionne soddisfatto

Nel dopo gara abbiamo raccolto alcuni degli umori che hanno caratterizzato la gara. Vettel si è così espresso: «Mi sento come uno che è arrivato a mezzo secondo dal vincitore», ha detto il pilota della Ferrari. «Sono contento soprattutto della seconda parte della gara, perché nella prima non andavo al meglio. Con le supersoft la macchina si è rigenerata e mi sono avvicinato. Un doppiaggio mi ha fatto perdere un po’ di tempo, avevo bisogno di un altro giro perché Bottas stava faticando con le sue gomme. Con un giro in più avrei anche potuto vincere. Io resto convinto che Valtteri abbia fatto una falsa partenza, ma non sta a me giudicare. Chiedete anche a Ricciardo».  E sul vantaggio incrementato in classifica ha aggiunto: «Va bene, ma io volevo la vittoria. È una di quelle corse che non è andata nella mia direzione, anche se il podio significa molto».

Sergio Marchionne, presidente della Ferrari, ha commentato con un pizzico di delusione il finale del Gp d’Austria: «È mancato poco ed era fatta. Bastava un altro giro. Manca pochissimo, siamo lì e i cari amici tedeschi (la Mercedes, ndr) lo sanno benissimo. Sono molto più contento – ha aggiunto – di quanto lo ero nel passato, i ragazzi sanno che abbiamo iniziato questo lavoro e dobbiamo portarlo a termine». Parole di elogio anche per Kimi Raikkonen: «Credo che abbia fatto un buon lavoro, il ragazzo sta lavorando».

Prossima gara, il GP d’Inghilterra, domenica 16 luglio, sul circuito di  Silverstone.

 

Un avvenire promettente

Nicholas Latifi, nipote dell’amico Isidoro Russo, pilota di riserva della Renault F1, ha ottenuto il secondo posto nella gara di Formula 2 (anticamera della Formula 1) al Red Bull Ring. Questo è il terzo podio stagionale per il pilota della DAMS Racing.

 

Al volante con Pino Asaro

pino.asaro@lubital.ca

 

 

 

CLASSIFICA PILOTI

 

Vettel (Ferrari) p. 171

L. Hamilton (Mercedes) p. 151

V. Bottas (Mercedes) p. 136

D. Ricciardo (Red Bull)  p. 107

K. Raikkonen (Ferrari) p. 83

S. Perez (Force India) p. 50

M. Verstappen (Red Bull) p. 45

E. Ocon (Force India) p. 39

C. Sainz (Toro Rosso) p. 29

F. Massa (Williams) p. 22

 

 

CLASSIFICA COSTRUTTORI

 

Mercedes p. 287  

Ferrari p. 254

Red Bull  p. 152

Sahara Force India p. 89

Williams Mercedes p. 40

Scuderia Toro Rosso p. 33

Haas F1 Team p. 29

Renault p. 18

Sauber F1 Team p. 5

McLaren Honda p. 2

 

La Rédaction


Commenti 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo in primo piano